Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Ascoli-Albinoleffe, la voce dei protagonisti

TMW A CALDO - Ascoli-Albinoleffe, la voce dei protagonisti
sabato 17 maggio 2008, 18:592008
di Daniele Felicetti

L'Ascoli continua il suo momento positivo cogliendo la quarta vittoria consecutiva, l'Albinoleffe invece dopo la debacle col Lecce esce sconfitto anche al "Del Duca". Bergamaschi in vantaggio con Cellini dopo 28 minuti, i marchigiani pareggiano con Bernacci dopo 5 minuti su assist dell'ispiratissimo Guberti. Nella ripresa l'uno-due decisivo della compagine di Iaconi con Saverino e Nastos rispettivamente all'8' e al 16' minuto. L'Albinoleffe riesce a dimezzare lo svantaggio con Gervasoni (45') in mischia, ma è troppo tardi per riuscire a impattare le sorti dell'incontro.

ASCOLI

L'allenatore dell'Ascoli, Ivo Iaconi: "Siamo stati autori di una buona prestazione, necessaria per superare una squadra così organizzata e forte come l'Albinoleffe. Nella ripresa ci siamo scoperti un pò troppo favorendo le ripartenze della squadra bergamasca, complice anche le tante energie. Questa squadra è diventata forte nel tempo, all'inizio c'erano molti esordienti. A Gennaio con l'arrivo di alcune pedine di esperienza si è potenziata e i ragazzi che hanno esordito con noi oggi sono dei giocatori maturi. Il futuro? Devo ancora parlare con il presidente, non abbiamo ancora parlato di programmi. La cosa migliore sarebbe ripartire senza smantellare la rosa, vendere solo alcuni giocatori per fare cassa e rimpiazzare a dovere questi elementi. Guberti? La mia opinione è che sia difficile trovarne altri in giro, potremo supplire alla sua mancanza con un giocatore di categoria. In questa stagione siamo ripartiti da zero rifondando il settore giovanile e la prima squadra. Colgo l'occasione per complimentarmi con il tecnico della squadra Primavera Sergio Pirozzi. Il lavoro fatto in questo torneo credo sia molto buono, non so cosa riserverà il futuro. L'Albinoleffe? Credo abbia fatto una buona gara, specie nel primo tempo è stata in partita visto che ci sono state occasioni da una parte e dall'altra. Una volta che l'Ascoli è andato sul 3-1 la partita per i bergamaschi si è messa in discesa per noi. Per simpatia mi auguro che l'Albinoleffe riesca a centrare la promozione".

Il portiere dell'Ascoli, Marco Paoloni: "Vittoria meritata, abbiamo giocato bene fin dall'inizio. Nel finale ci siamo un pò chiusi e abbiamo rischiato anche per un pò di stanchezza generale. Io futuro portiere dell'Ascoli? Ho un altro anno di contratto qui, sarei felice di rimanere. Sullo 0-0 sono stato bravo e fortunato a ribattere la conclusione di Cellini da pochi passi. Il gol del vantaggio era in fuorigioco? Forse abbiamo sbagliato il nostro movimento difensivo, ci può stare. Abbiamo qualche rammarico in ambito play-off, anche se siamo stati bravi a ottenere quattro vittorie nelle ultime gare".

Il difensore dell'Ascoli, Evangelos Nastos: "Sono contento per il primo goal con la maglia dell'Ascoli, è stata una vittoria indubbiamente meritata. Lavoriamo bene, noi ci stiamo comportando come professionisti e fino al termine onoreremo il campionato. Abbiamo superato sia Brescia che Albinoleffe, la squadra dopo la batosta col Grosseto ha saputo reagire bene".

ALBINOLEFFE

Il tecnico dell'Albinoleffe, Elio Gustinetti: "Abbiamo fatto 40 partite al di sopra delle nostre possibilità, ed è normale che adesso stiamo pagando qualcosa. Io non posso rimproverare nulla alla mia squadra perchè abbiamo dato tutto anche oggi. Il gol di Saverino del 2-1, con la palla deviata sulla barriera, ci ha complicato parecchio le cose. Non siamo stati fortunati perchè in alcune circostanze la palla non è voluta entrare, pur sapendo che il Lecce stava perdendo abbiamo dato tutto ma non ce l'abbiamo fatta a recuperare il risultato. La cosa importante è riuscire a recuperare alcuni giocatori in difesa come ad esempio Conteh. L'Ascoli ce l'aspettavamo così perchè era giusto onorare questo impegno, i bianconeri hanno affrontato la gara a viso aperto. L'Ascoli, libero mentalmente e senza particolari pressioni, è stato anche piuttosto cinico, con degli esterni veramente molto abili. Sette gol subiti sono tanti? Si, nel momento in cui perdi equilibrio e devi vincere le gare. Andare con lo stato d'animo di fare un gol in più mina un pò la serenità, per questo abbiamo subito così tante reti in questi ultimi due match. Ferrari? Ha disputato una buona gara, cercando di far salire la squadra, sono soddisfatto della sua prova".