Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Cittadella-Foligno, la voce dei protagonisti

TMW A CALDO - Cittadella-Foligno, la voce dei protagonisti
domenica 25 maggio 2008, 20:162008
di Giuseppe Bruni

Il Cittadella è in finale play-off. Al Tombolato, i granata battono il Foligno grazie al gioiello balistico di De Gasperi al 29' del primo tempo ed all'autogoal fantasma di Girardi tre minuti più tardi. Prestazione raccapricciante della terna arbitrale, colpevole su tutti in occasione dell'inesistente 2 a 0 confermato anche dalle immagini televisive. Traversa dei biancazzurri nel finale di gara, uomo-partita l'estremo Pierobon decisivo in tre occasioni.

CITTADELLA

Felice per aver raggiunto la finale, il tecnico Claudio Foscarini esulta per lo scampato pericolo: "Oggi siamo stati bravi a crederci sin dal primo minuto ed a ribattere colpo su colpo alle azioni del Foligno. Per noi si tratta di un traguardo importante, meritiamo il passaggio del turno se non altro per come abbiamo condotto il campionato ed anche questo doppio confronto. La squadra è stata concentrata per tutti i novanta minuti ed il pubblico ci ha dato una spinta in più verso la vittoria. All'inizio meglio noi, poi loro hanno avuto l'opportunità di segnare ma non c'è l'hanno fatta e così dopo essere passati in vantaggio è stato tutto più in discesa. Complimenti a Pierobon ed alla squadra, ora però c'è l'ultimo passo da compiere, affronteremo una grande squadra come la Cremonese e sono convinto che ce la giocheremo alla pari. In partite simili è fondamentale non mollare mai".

Nella festa granata, Meggiorini sintetizza i pro che hanno permesso di superare l'ostacolo Foligno: "Il merito è di tutta la squadra, bravo il portiere, brava la difesa, il centrocampo e l'attacco. A mente lucida, credo la vittoria di questo pomeriggio sia meritata, potevamo vincere anche all'andata ma ci siamo complicati la vita con quel goal loro ed oggi abbiamo dimostrato la nostra superiorità. Complimenti anche agli avversari, ma la nostra voglia di salire in B è tanta ed anche in finale ce la metteremo tutta per raggiungere l'obiettivo".

FOLIGNO

Nonostante la sconfitta, l'immediato dopo-gara di Pierpaolo Bisoli muove all'insegna di elogi e congratulazioni alla squadra per la splendida stagione trascorsa: "Mi spiace moltissimo, è vero. Ci tenevo a proseguire il sogno play-off ma ci siamo arresi comunque con onore ad un avversario forte e meritevole. Preferisco non parlare mai della terna arbitrale, però quest'oggi l'arbitro credo non abbia diretto bene ed oltretutto il guardalinee ha assegnato loro un goal che non c'è affatto. Noi dobbiamo rammaricarci per le occasioni sprecate sullo 0 a 0. Ad un certo punto del primo tempo abbiamo avuto il pallino del gioco e potevamo chiudere i conti, il loro portiere è stato decisivo. Resta sempre un'annata straordinaria, siamo arrivati qui contro tutto e tutti e sono orgoglioso di quanto hanno fatto i miei ragazzi. Se resto al Foligno? Presto parlerò con la dirigenza".

Scuro in volto ed amareggiato per la direzione arbitrale, Gianluca Segarelli riassume la delusione del gruppo folignate: "Abbiamo disputato una grande partita, poteva andare diversamente se avessimo concretizzato almeno una delle occasioni create. Certamente, il raddoppio ci ha quasi tagliato le gambe e dispiace molto perché a quanto si dice la palla non ha varcato la linea di porta. Siamo contenti di quanto abbiamo fatto e ringrazio i tifosi per il sostegno e gli applausi a fine partita".