Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Lecco-Paganese, la voce dei protagonisti

TMW A CALDO - Lecco-Paganese, la voce dei protagonisti
domenica 18 maggio 2008, 20:422008
di Danilo Battaglia
fonte Paolo Invernizzi

Lecco-Paganese 1-0
La Cagnina (L) 43'st

Gara di andata dei playout, Lecco e Paganese si giocano la permanenza in Serie C1 sotto un cielo plumbeo, ma comunque su un terreno in condizioni accettabili, nonostante la pioggia caduta copiosa fino a poco prima del fischio iniziale. Lo schema tattico della gara appare subito chiaro: Paganese a difendersi con tutti gli effettivi dietro la linea del pallone e a provare a ripartire in contropiede, Lecco a cercare di fare la partita. E' Domenico Botticella, portiere della Paganese il protagonista del primo tempo, sventando almeno 3 nitide occasioni dei padroni di casa, venute tutte su tiri da fuori, tra cui spicca la traversa scheggiata da Campi. Nella ripresa la musica non cambia, Lecco a manovrare e Paganese a difendersi. La pioggia non aiuta di certo la squadra di casa e la Paganese comincia ad assaporare il pareggio, ma nei minuti finali La Cagnina risolve in favore del Lecco, con un gol forse viziato da un fallo di mano, che gli ospiti contesteranno moltissimo.
Un gol pesante per il Lecco dunque, ma la Paganese al ritorno tra le mura amiche promette di vendere cara la pelle.

LECCO

Silenzio stampa per allenatore e giocatori della Calcio Lecco, ma il presidente Giovanni Fiori ha parole di elogio per il portiere della Paganese: "E' un fenomeno, ha salvato almeno 4 gol fatti. E' una vittoria meritata, comunque, che ci fa pensare al ritorno più serenamente, se non avessimo segnato sarebbe stato tutto molto più difficile. Se all'inizio siamo partiti tutti e due con il 50% di possibilità di salvarci, ora possiamo dire di averne il 51%", dice poi scherzando.

PAGANESE

E' infuriato col direttore di gara a fine gara Roberto Miggiano, allenatore della Paganese, reo secondo lui di aver falsato completamente il risultato della partita: "E' uno scandalo, stop di mano e gol, non è possibile".

E' dello stesso avviso Francesco Scarpa, centrocampista e capitano della Paganese: "Non se ne può più, non ci possiamo giocare la salvezza in queste condizioni. E' dall'inizio del campionato che gli arbitri ci penalizzano, o quantomeno non ci aiutano, sono amareggiato"

Il direttore generale Cosimo D'Eboli prova a smorzare i toni, decisamente accesi all'interno dello spogliatoio: "Il risultato sarebbe anche stato giusto, resta l'amarezza per come è maturato. Al ritorno sarà una bolgia - dice poi - saranno in sei mila a sostenerci, ma mi auguro che così come siamo stati accolti bene noi a Lecco, altrettanto bene siano accolti i lecchesi a Pagani".