Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Potenza-Arezzo, la voce dei protagonisti

TMW A CALDO - Potenza-Arezzo, la voce dei protagonisti
domenica 4 maggio 2008, 19:502008
di Germano D'Ambrosio
fonte Davide Mecca

POTENZA-AREZZO 2-3
11' e 78' Bondi (A); 62' Berretti (P), 64' Corsi (P), 66' Martinetti (A)

POTENZA

Il presidente del Potenza, Giuseppe Postiglione: "C'è un po' di rammarico per la sconfitta di oggi, mi sarebbe piaciuto chiudere in bellezza con la matematica certezza, ma nel calcio queste cose ci stanno, d'altronde l'Arezzo che è arrivato sesto doveva comunque provare a vincere se voleva sperare nei playoff. Sono molto soddisfatto delle prestazioni di alcuni calciatori, in particolare di Corsi, che oggi ha messo a segno un gran gol giocando anche un ottima partita, il calciatore resterà sicuramente con noi anche l'anno prossimo".

Il calciatore del Potenza, Fabio Corsi: "Sono molto felice per il gol, però i miei obiettivi erano altri. Sono stato frenato dall'infortunio e dalla forma fisica che era approssimativa e mi sono ritrovato a giocare soltanto le ultime due gare di campionato. Dopo tanta delusione ci voleva un po' di felicità perchè quando si sta fuori si soffre tanto. A Potenza mi sono trovato bene, ho un altro anno di contratto e spero di dimostrare il mio vero valore nella stagione che verrà".

AREZZO

L'allenatore dell'Arezzo, Fabio Fraschetti: "Siamo venuti a Potenza per vincere la partita, abbiamo disputato un ottima gara e creato sei palle gol nitide che però non abbiamo sfruttato al meglio. Non è stato facile gestire questa settimana, siamo passati dall'euforia di una probabile qualificazione ai playoff alla delusione quando hanno ridato i tre punti al Pescara. Ho preso la squadra in mano tre settimane fa, quando nessuno più credeva in una possibile rimonta della squadra tranne io e il presidente, abbiam fatto queste tre vittorie e abbiamo sperato fino all'ultimo ma purtroppo gli errori commessi in passato ci hanno condizionato. Cè molto rammarico, una squadra di questo calibro con calciatori di qualità ed una rosa cosi ampia avrebbe dovuto centrare come minimo i playoff".