Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Rimini-Brescia, la voce dei protagonisti

TMW A CALDO - Rimini-Brescia, la voce dei protagonisti
martedì 21 ottobre 2008, 22:382008
di Carlo Ravegnani

Il Rimini ritrova la vittoria che mancava da 44 giorni e lo fa nel giorno più importante dopo due nette sconfitte subite ad Ancona e Frosinone. La squadra di Selighini, schierata con un assetto diverso rispetto al solito, un 4-3-1-2 con un centrocampo inedito, ha giocato un gran primo tempo, il migliore della stagione, approfittando anche di un Brescia che si è trovato senza Zoboli, Mareco e Berardi, tutti appiedati dal giudice sportivo. La svolta della partita è arrivata al 22' del primo tempo, quando Cipriani, lanciato a rete da Ricchiuti, è stato atterrato in area da Viviano: espulsione del portiere e rigore trasformato da Vantaggiato. Il Rimini ha sfiorato il 2-0 con Ricchiuti e sul finire del parziale con Sottil che ha colpito il palo di testa. Nella ripresa meglio il Brescia (miracolo di Pugliesi su Caracciolo), nel finale esce nuovamente il Rimini che trova il raddoppio ancora con Vantaggiato e sfiora il 3-0 con una punizione di Regonesi che centra in pieno il palo con Arcari immobile.

RIMINI

Il tecnico del Rimini Elvio Selighini era squalificato, e ha parlato il suo vice Loris Bonesso: "Selighini mi ha detto di stare tranquillo, perché se ci fossero state cose particolari durante la partita, le avremmo sistemate. Ma non ce n'è stato bisogno, perché siamo passati al 4-4-2 solo nel finale, mentre la gara è trascorsa tutta con il modulo iniziale. Merito dei ragazzi, che si sono sacrificati facendo tutti quello che dovevano. Modulo nuovo? Direi di no. Il modulo con due punte era già stato usato a Treviso e anche lì nonostante il risultato negativo avevamo fatto una buona gara. Un modulo, questo, che si presta a triangolazioni più frequenti. Senza dimenticare il ritorno di Regonesi, che come dicono le statistiche è il giocatore che tocca più palloni ed è di fatto il regista arretrato".

BRESCIA

Il tecnico del Brescia Nedo Sonetti: "Per prima cosa voglio fare i complimenti alla mia squadra, seppur in condizioni difficili abbiamo disputato un'ottima partita e siamo rimasti a galla fino a un quarto d'ora dalla fine. Ma sinceramente certe sconfitte non riesco a digerirle, anzi direi che l'accetto proprio mal volentieri. Mi riferisco al calcio di rigore che ha sbloccato il risultato e soprattutto al gol del raddoppio di Vantaggiato che ha strappato la palla al nostro portiere prima di metterla dentro. Peccato, perché me la sarei voluta giocare undici contro undici e forse il risultato sarebbe stato diverso".