Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ussi alla Lega Calcio: "Il diritto di cronaca non si commercia"

Ussi alla Lega Calcio: "Il diritto di cronaca non si commercia"
sabato 13 settembre 2008, 09:062008
di Appi .
fonte AGI
Il diritto di cronaca sportiva non si commercia: "La Lega calcio cambi".

E' l'ultima parola della Federazione nazionale della stampa italiana (Fnsi) che, insieme con tutti i suoi organismi di base e specializzazione, tra i quali l'Ussi (Unione stampa sportiva italiana), si e' detta "fortemente impegnata a favorire l'accesso al lavoro e la tutela di tutti i giornalisti". La Fnsi d'intesa con l'Ussi, chiede in una nota alla Lega calcio professionisti "un incontro urgente" per una chiarezza sui diritti di cronaca "senza nulla togliere ai diritti commerciale che le appartengono". Il comunicato sottolinea che "attivita' autonome, di poteri, di organismi esterni, di organizzazioni portatrici di interesse non possono essere confuse con le attivita' istituzionali e sociali degli organismi associativi e sindacali". E spiega: "In questi giorni, una iniziativa autonoma della Lega calcio ha determinato confusione e incomprensioni anche fuori luogo: l'Ussi non e' un club, ne' un'associazione che possa essere definita di questo o di quel collega" Per questo, continua il comunicato, "il suo presidente, Luigi Ferrajolo, e con lui le Unioni di stampa sportive non impongono a nessuno di iscriversi all'Unione che ha caratteristiche sindacali, qualificanti di una specificita' professionale del giornalismo sportivo italiano, della sua benemerita storia e organizzazione, riconosciuti anche dal Coni. L'adesione all'Ussi e' libera".

Per quanto consta alla Federazione della stampa, "il regolamento della Lega calcio per l'accesso al lavoro dei fotogiornalisti e' una scelta unilaterale della Lega. Con questa il sindacato dei giornalisti, Ussi compresa, ritiene debba essere fatta chiarezza al fine di assicurare il rispetto dell'autonomia delle scelte professionali e del lavoro dei giornalisti". Sicuramente quello delle riprese negli stadi e' "un problema reale e importante", che la Lega "vorrebbe vietare agli operatori delle tv locali". Il diritto di cronaca "non si commercia", ribadisce la nota, "la scelta delle immagini non puo' essere a questo proposito competenza di chi realizza un evento ma di chi sceglie di osservarlo con indipendenza, con i propri occhi". Per la Federazione della stampa l'imposizione della Lega calcio "e' uno scandalo": il calcio "si prenda pure i soldi per le dirette ma non si arroghi alcun diritto di stabilire che cosa puo' essere mandato in onda oltre le dirette".