Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cristiano Zanetti: "...a Secco devo rispondere su un paio di cose"

Cristiano Zanetti: "...a Secco devo rispondere su un paio di cose"TUTTO mercato WEB
mercoledì 12 agosto 2009, 07:532009
di Redazione TMW.
fonte di Giampiero Timossi per LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ecco uno stralcio della lunga intervista che Cristiano Zanetti ha rilasciato a La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, l'ex bianconero ha voluto togliersi qualche sassolino dalle scarpe:

Quale è stato il comportamento della Juventus?
«Non hanno mai avuto nessuna intenzione di rinnovare il mio contratto. E io, in questo spogliatoio, ero l'unico giocatore in scadenza. Credo di meritare di partire alla pari con i miei compagni, credo di essermi sempre conquistato tutto sul campo».

Quali erano invece i suoi progetti?
«Ma quali progetti? Qui si parla di una questione di rispetto. Ho sentito dire da Secco un paio di cose alle quali devo replicare».

La prima?
«Assurdo dire che io avrei chiesto garanzie tecniche. A me delle parole non frega niente, le porta via il vento. Chiaro? Io non ho mai chiesto garanzie di nessun tipo, mai in vita mia. Poi alla fine è stato sempre il lavoro, quello che ho messo in campo, la mia garanzia. Ma forse il problema, alla Juventus, era proprio questo».

Però aveva chiesto altri tre anni di contratto?
«Ecco, bravi, questa è la seconda assurdità. Secco ha detto che chiedevo tre anni, il contratto che mi hanno fatto alla Fiorentina».

Invece?
«Primo, mai chiesto niente a Secco, anche perché lui non ha mai preso in considerazione un mio eventuale rinnovo. Tre anni?!? Ma se non abbiamo mai parlato. Diceva che non stavo bene? Non credo di essere l'unico che nell'ultima stagione ha avuto degli infortuni alla Juventus, comunque se il problema era questo si poteva anche fare un altro anno di contratto, vin­colato al numero di presenze. Ah, dimenticavo: alla Fiorentina non ho fatto tre anni, ma due più opzione sul terzo, tanto per essere onesti». (G.Timossi - La Gazzetta dello Sport)