Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Della Valle non parla di mercato, ma Firenze non aspetta

Della Valle non parla di mercato, ma Firenze non aspettaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 10 dicembre 2009, 12:552009
di Andrea Losapio

Grande, grandissima Fiorentina. La società viola è stata senza dubbio la migliore italiana del lotto, capace di perdere solo una gara - quella inaugurale allo Stade Gerland - infilando poi cinque vittorie consecutive, sette gol subiti e quattordici fatti, a ulteriore riprova che in avanti la squadra gira che è una bellezza, mentre dietro traballa in maniera anormale. Pantaleo Corvino ha nelle mani il tesoretto - lo chiamavamo così in estate - e stavolta potrebbe davvero mettere in campo argomenti convincenti per tentare alcuni acquisti importanti.
Tra sogno e realtà, vediamo di dare alcuni nomi per la prossima Fiorentina. Dando per scontato che in porta i viola sono coperti (Frey è una sicurezza, Avramov e Seculin possono coprirgli le spalle degnamente) il primo nome che salta all'orecchio, certamente quello più raggiungibile, è quello di Ezequiel Munoz, giovane difensore del Boca Juniors che il direttore sportivo viola ha già bloccato in tempi non sospetti. Si aspetta solo l'ufficialità. Si potrebbe mettere mano anche alla corsia sinistra, anche se Pasqual ha la fiducia dell'ambiente.
A centrocampo i nomi sono molti, da Djuric dello Zurigo - cercato anche dal Parma - a quello di Ledesma, dissidente che in casa Lazio stanno tentando di accostare a, più o meno, tutte le squadre. Da battere c'è la concorrenza del Napoli.

Il nome nuovo, quello che potrebbe infiammare i tifosi è sicuramente quello di Miralem Pjanic. Lo abbiamo visto in Champions, proprio contro i viola: grandissimo calcio, corsa e velocità, elegante come pochi e con un senso del gol da centrocampista offensivo. Meglio di lui, probabilmente, non ce ne sono: l'unico problema è che non potrebbe rientrare in una lista Champions, particolare non da poco. Il nome che si potrebbe fare è quello di Moussa Sissoko, anche se su di lui si sono già mossi in molti.
In avanti serve un vice-Gilardino: Castillo non sembra all'altezza, Rocchi potrebbe essere il colpo a effetto anche se trattare con Lotito è difficilissimo. Paolucci non trova spazio nel Siena e potrebbe essere la trattativa più semplice.
Intanto Della Valle, ieri sera, non aveva intenzione di parlare di mercato. Effettivamente è ingeneroso per una squadra capace di compiere un'impresa di tale portata: concordiamo, e l'urlo è unanime. Evviva la Fiorentina.