Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Chiarenza: "Progetto Juve già morto"

ESCLUSIVA TMW - Chiarenza: "Progetto Juve già morto"TUTTO mercato WEB
mercoledì 9 dicembre 2009, 17:052009
di Andrea Lolli
Intervista realizzata da Raffaella Bon

Oggi è il giorno delle analisi e dei rimpianti in casa Juventus. L'eliminazione dalla Champions League e un avvio di campionato al di sotto delle aspettative sono i temi chiave in questi primi mesi della stagione, perciò i microfoni di Tuttomercatoweb, in esclusiva, hanno raggiunto l'ex bianconero Vincenzo Chiarenza che ha spiegato il suo punto di vista.

Pensava che potesse concludersi così l'avventura in Champions della Juve?
"Personalmente non me l'aspettavo, credevo che Ferrara e il suo staff potessero iniziare un bel progetto che, però, a quanto pare è già morto all'inizio".

A posteriori considera la vittoria di sabato come una buona prova della Juve o a causa di un'Inter in crisi?
"L'Inter non ha giocato sui livelli delle partite precedenti, la Juventus ha fatto una buona gara e il risultato più giusto forse era il pareggio. Il primo gol dei bianconeri è arrivato in maniera abbastanza particolare, con un rimpallo, e a far la differenza è poi stata la giocata di Marchisio. La partita non è stata bellissima per il pubblico, da entrambe le parti. La Juventus sembrava comunque in crescita, ma col Bayern non c'è stata partita. Hanno giocato male, mentre il Bayern è stato eccezionale".

E' possibile che alcuni giocatori non vedano Ferrara come mister?
"Fare l'allenatore dopo pochi anni che hai smesso di giocare porta sempre delle problematiche. Alla luce degli occhi lui pare sia riuscito a gestire bene questo fatto, ma forse non è così. La squadra ha giocato senza gioco, carattere, determinazione e gli uomini chiave hanno fallito la partita. Per Diego e Melo si sono spesi tanti soldi e si pretende molto di più, ma anche da altri. Non penso, però, che i senatori remino contro Ferrara, ma certi giocatori determinanti come Trezeguet e Del Piero non hanno più la corsa di qualche tempo fa. Se poi Diego gioca a metà campo, a ridosso dei difensori, non può fare la differenza ed è stato comprato per giocare negli ultimi venti metri".

Il resto dell'intervista sarà disponibile a partire da mezzanotte, nella consueta rubrica 'A tu per tu'.

© Riproduzione riservata