Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Extracomunitari: i posti liberi in Italia

Extracomunitari: i posti liberi in ItaliaTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
mercoledì 22 luglio 2009, 13:512009
di Redazione TMW

Le regole non cambiano, almeno per quest'anno. La Federcalcio ha bocciato la proposta di portare a tre il numero degli extracomunitari in serie A, suscitando il disappunto dei grandi club abituati a pescare nuovi talenti all'estero, in particolar modo in Sudamerica. La norma, per la stagione 2009-2010 resta quella approvata lo scorso anno: ogni club potrà ingaggiare due giocatori non comunitari provenienti dall'estero cedendone altrettanti a società straniere, senza alcun allargamento. Il Milan ha già effettuato il primo scambio utile: fuori l'ucraino Shevchenko, tornato al Chelsea di Carlo Ancelotti, e dentro Thiago Silva, il difensore brasiliano chiamato a riempire il vuoto lasciato da capitan Maldini nel reparto arretrato. L'Inter, invece, dopo aver salutato Adriano, tornato in Brasile, ha accolto il connazionale Lucio, privo della doppia cittadinanza quindi da considerarsi a tutti gli effetti extracomunitario I nerazzurri proprio come i cugini hanno ancora un posto libero da destinare a un extra. Non Marko Arnautovic, perché il conteso fantasista del Twente è originario dell'Austria, paese inserito nell'Unione Europea. Anche le squadre del sud, approdo per molti sudamericani in questo mercato, devono fari i conti con la famosa regola federale. Nessun problema per il Palermo che ha ingaggiato gli argentini Bertolo dal Banfield e Pastore dall'Huracan: entrambi i centrocampisti, infatti, hanno il doppio passaporto. Discorso diverso per il Catania che ha prelevato dal San Lorenzo Pablo Cesar Barrientos: a differenza dei connazionali arrivati alla corte di Zenga, infatti, non può vantare nessun legame di sangue con l'Italia. Chi ha già esaurito il bonus è l'Udinese con l'acquisto del 20enne attaccante brasiliano Alemao e del 23enne cileno Orellana, extra a tutti gli effetti. Un posto in meno anche nel Cagliari (il primo infatti è stato occupato dal brasiliano Nenè), nel Siena (che avrà tra le sue fila il croato Jajalo)e nel Genoa dove giocherà Tomovic in squadra con un altro acquisto, Palacio, che però sventola bandiera argentina e soprattutto italiana. Via libera per i comunitari Fontanello del Parma, Eliseu della Lazio e Diego della Juve. Le squadre che possono riempire ancora entrambe le caselle sono Atalanta, Bari, Bologna, Chievo, Fiorentina, Livorno, Napoli, Roma e Sampdoria. Per loro, tutto in regola.

NOTA: per "tesserati nel 2008/ 09" si intendono calciatori extracomunitari provenienti da una squadra straniera (e non già presenti in Italia).