Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina: 20 milioni da investire e un mercato difficile

Fiorentina: 20 milioni da investire e un mercato difficileTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
sabato 18 luglio 2009, 08:592009
di Redazione TMW.
fonte di Marco Conterio per firenzeviola.it

Luisao, Mexes, Lucio, Bruno Alves, Felipe, Juan. Pantaleo Corvino snocciola nomi così, come se nulla fosse. Giocatori cercati, obiettivi mancati. Tasselli per "una difesa da 6-", ds viola dixit. Andiamo con ordine: il primo non convince per una commistione di qualità (fisiche) e prezzo: il centrale del Benfica, infatti, è rimasto ai box a più riprese nelle ultime due stagioni e 14 milioni erano una richiesta troppo alta a detta del dirigente pugliese. Ingaggi extralusso per altri, leggi Mexes, Juan, Lucio, Bruno Alves, hanno bloccato prima del semaforo verde possibili trattative e rinforzi per la retroguardia viola. Per Felipe, invece, il nodo si chiama cartellino. Perché l'Udinese non è una squadra che fa sconti e, in tempo di magra, meglio virare altrove. Dove? "Abbiamo 20 milioni e li reinvestiremo", parola di Corvino. "E' un mercato difficile -specifica- perché passare da una rosa da 8 ad una da 9 è una missione complicata".

Il centrale, soldi alla mano, dovrebbe arrivare. Sempre se qualità-prezzo rientreranno nei parametri viola. Nomi? Zapata torna di moda ogni volta che sbuca la parola mercato, ma che piaccia alla premiata ditta Corvino-Prandelli non è una novità. De Silvestri potrebbe essere invece il nome caldo per l'out destro della retroguardia. Via Dainelli, smentite lotitiane a parte, e conguaglio nella Capitale? Si può fare, anche se l'alternativa si chiama sempre Cassetti. Capitolo centrocampo: Edinho, brasiliano del Lecce, è un nome caldissimo. La cena di qualche giorno fa tra il ds viola e quello dei salentini Angelozzi ne è chiara testimonianza, le voci di una sorta di opzione, forse più di una promessa, quando arrivà in Puglia dall'Internacional un'ulteriore indizio. E mentre dal Portogallo viene rilanciato con forza il nome di Yebda, conguaglio e Da Costa in cambio al Benfica, in Brasile rumors e chiacchiere danno Walter del Botafogo prossimo a vestire la casacca gigliata. Niente di nuovo, infine, sul fronte vice-Gilardino. Amoruso, Matri, Pellissier, Castillo e compagnia cantante, restano nomi semi-plausibili per vivere all'ombra del centravanti azzurro. Ma dopo il week-end tutto sarà più chiaro. Corvino riprenderà il volo, direzione ancora top-secret, nella giornata di lunedì. Perché il preliminare si avvicina. E venti milioni venti, non vedono l'ora di essere spesi...