Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

MilanNews - Kaladze: "Sto meglio, quest'anno vedremo un altro Milan"

MilanNews - Kaladze: "Sto meglio, quest'anno vedremo un altro Milan"TUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
mercoledì 15 luglio 2009, 15:382009
di Antonio Vitiello
fonte www.milannews.it

Diventato padre da poche ore, Kakha Kaladze (31), oggi a Milanello, in esclusiva ai microfoni di Milan Channel, racconta con entusiasmo l'emozione provata alla nascita del suo primo figlio: "Grazie, è una cosa bellissima. Sono molto contento, anche per mia moglie e per mio figlio, il piccolo Levan, 3,8 kg; è stata una soddisfazione enorme, credo che solo chi abbia vissuto un'esperienza del genere possa capire quali sensazioni si provano perché raccontarlo a parole è difficile. Tanta emozione comunque, sono l'uomo più felice del mondo. Sono contento che sia nato qua a Milano, ormai sono nove anni che vivo qui e sento questa città come casa mia", afferma il difensore del Milan.

Kaladze, che manca dal rettangolo di gioco da diversi mesi a causa dell'infortunio al ginocchio, conferma di sentirsi sempre meglio: "Sto meglio, sto lavorando. Non riesco ancora a lavorare tutti i giorni con la squadra, ho fatto gli ultimi venti minuti contro il Varese e adesso piano piano sto riprendendo anche il lavoro con la palla e tra un po' tornerò al cento per cento". Poi una valutazione suoi nuovi metodi di Leonardo e la nuova avventura che sta per iniziare col mister brasiliano: "Per quanto riguarda la difesa è rimasto lo stesso sistema di gioco che adottavamo prima, quattro difensori ci sono sempre, è cambiata un po' la tattica, stiamo lavorando tantissimo con la palla: più velocità, più reattività. Quest'anno vedremo un altro Milan."