Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Telelombardia - Milan: viaggio lampo di Leonardo in Brasile

Telelombardia -  Milan: viaggio lampo di Leonardo in BrasileTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
mercoledì 14 ottobre 2009, 07:012009
di Redazione TMW.
fonte di Stefano Donati per Telelombardia - www.qsvs.it

Leonardo è tornato ieri dal Brasile. Un viaggio lampo, Leo è partito venerdi pomeriggio con la fidanzata alla volta di San Paolo passando per Parigi, saltando l'allenamento del sabato mattina. E' atterrato alla Malpensa alle ore 13 di ieri, con volo diretto da San Paolo, giusto in tempo per correre a Milanello e dirigere la ripresa degli allenamenti.
Ciò che lascia perplessi in questa scelta è l'opportunità di questo viaggio, del quale ovviamente e giustamente, sempre di vita privata si tratta, non si conoscono le motivazioni.

Qualsiasi sia la genesi di questa toccata e fuga brasiliana c'è da chiedersi se in questa particolare situazione rossonera, non fosse più opportuno concedere ai giocatori meno giorni di riposo, considerando anche l'agenda degli allenamenti di Juventus e Inter, che nelle due settimane di sosta si sono allenate due giorni in più dei rossoneri, nonostante sia superfluo sottolineare che il Milan sia la squadra che più di altre, necessita di mettere benzina nel motore.
Non è la prima volta che Leo durante la sosta per le nazionali, fugge in patria, lo fece anche dal 5 all'8 settembre, ma stavolta c'è l'aggravante di aver saltato la seduta del sabato mattina. Come si può pretendere che Ronaldinho arrivi puntuale se il primo a saltare l'allenamento è proprio il mister? La sensazione giorno dopo giorno è che Leo sia davvero un allenatore a tempo al quale è stato chiesto semplicemente un favore da amico, altrimenti non si spiegherebbe tutta questa superficialità.