Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Il vero problema non sarà Ibra o Eto'o. Balotelli e Pato rimandati di un anno

Il vero problema non sarà Ibra o Eto'o. Balotelli e Pato rimandati di un annoTUTTO mercato WEB
martedì 21 luglio 2009, 00:002009
di Franco Rossi

Con la partenza dell'interista, dopo quella di Kaka', il calcio italiano non si risolleva economicamente e con Eto'o l'Inter resta comunque un gradino sopra Juve e Milan.
Sono partiti quelli bravi e se manterranno le promesse il prossimo anno saranno Balotelli e Pato a lasciare l'Italia.
Sono arrivati un buon giocatore (Diego) che puo' diventare buonissimo se giochera' negli ultimi trenta metri e uno (Eto'o) che e' stato un giocatore di primissima fascia, ma che da due anni viene scaricato dall'allenatore (Guardiola) che nella stagione ha vinto tutto quel che c'era da vincere, cosa che genera qualche sospetto.
Lucio puo' ancora essere utile anche ad alto livello mentre Hleb non e' stato scintillante nella sua stagione al Barcellona, ma fare da riserva a Iniesta o a Xavi non e' disprezzabile.
Sui vantaggi economici che porteranno le partenze di Kaka' e Ibrahimovic si potrebbe discutere all'infinito visto che Milan e Inter negli ultimi venti anni non sono mai riusciti a far quadrare i bilanci senza gli interventi (costosissimi) dei loro proprietari.


Anche se Eto'o dovesse rivelarsi un pacco (i sospetti sono legittimi conoscendo le sue abitudini) l'Inter resta nettamente la squadra piu' forte, avendo rinforzato la rosa in altri ruoli (Lucio, Motta, Milito e Hleb) mentre in attacco la perdita di Ibra potrebbe pesare, ma non sara' tale da far avvicinare all'Inter le concorrenti.
Eto'o ha segnato valanghe di gol? I numeri non sono tutto visto che il Tavernello e il Brunello di Montalcino hanno la stessa gradazione alcolica, ma appartengono a due diverse categorie.
Altrimenti si potrebbe sostenere che Di Vaio vale Milito avendo segnato gli stessi gol e che sia superiore a Pato ad Amauri visto che ha segnato piu' di loro.
Partiti i migliori, cioe' Kaka' e Ibra, nella prossima stagione potrebbe essere il turno di Balotelli e Pato se entrambi manterranno le promesse e si affermeranno come campioni: piu' l'interista che il milanista.
E poi saremo qui nuovamente a domandarci il perche' e il percome il calcio italiano sia finito cosi' in basso...