Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Eto': "Mi diverto e sto bene anche qui"

Inter, Eto': "Mi diverto e sto bene anche qui"TUTTO mercato WEB
lunedì 10 agosto 2009, 09:262009
di Redazione TMW.
fonte Gazzetta dello Sport

L'altra notte, una volta tornato in hotel Eto'o, nonostante ha trovato ad aspettarlo nella hall cinque connazionali che gli facevano la posta da cinque giorni con i quali ha chiacchierato per un quarto d'ora,
Sulla Gazzetta sono riportate le parole dell'attaccante che ha risposto alle domande sul suo nuovo ambientamento e sui nuovi compagni raccontando: "A Barcellona sono stato benissimo e magari un giorno ci tornerò, ma ora sono contento di essere all'Inter e sto bene anche qui".

Sulla partira tono positivo, nonostante la sconfitta: "Sono soddisfatto di come abbiamo giocato, intendo dire del nostro livello di gioco: è stato un piacere, mi sono divertito".

"Contento? Del fatto che abbiamo sempre fatto in modo di controllare il gioco, di tenere la palla, di salire il più possibile. Così, abbiamo anche creato tante occasioni da gol".

Sul primo gol segnato con la maglia neroazzurra:
"Sarebbe stato più importante vincere, perché volevamo scrivere una storia diversa, ma un gol al morale non fa mai male: se giocheremo sempre come contro la Lazio, cercherò di segnarne molti altri. E per farlo dovrò imparare anche movimenti diversi, perché rispetto a come ero abituato, qui c'è un modo diverso di giocare".

Poii gli chiedono come è andata con Milito?
"Io e lui prima di sabato sera avevamo giocato insieme soltanto 35', contro il Monaco: la nostra intesa può soltanto migliorare. Ma sono sicuro che ci troveremo bene, perché già in questa prima partita si è visto che ci cerchiamo molto, che proviamo a sincronizzare i movimenti, a capire quali spazi occupare, a trovare le posizioni giuste. Io e Diego la coppia più forte del campionato? Lo spero, ma andrà bene anche con gli altri attaccanti: contro la Lazio si è visto quanto possono essere importanti anche Balotelli e Suazo".