Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juve, giornata campale: ecco cosa può accadere

Juve, giornata campale: ecco cosa può accadereTUTTO mercato WEB
lunedì 21 dicembre 2009, 10:052009
di Gianluigi Longari

La clamorosa disfatta di ieri contro il fanalino di coda Catania, non può che aprire nuovi e rivoluzionari scenari in casa bianconera, specie nell'immediata vigilia di un cda straordinario assolutamente rovente come si preannuncia essere quello di oggi. Per iniziare, una certezza: Roberto Bettega. Il componente meno in vista della celeberrima "triade" farà oggi il suo rientro in società come consulente di mercato. Il suo ruolo sarà quello di fare la spola tra le difficoltà della guida tecnica (ad oggi Ferrara), e quelle a livello dirigenziale, evitando se possibile di avallare assurdi sperperi come la scorsa estate.
In tal senso torna di stretta attualità il nome di Felipe Melo. Venerdi vi avevo anticipato della concreta possibilità che il brasiliano potesse abbandonare la ciurma proprio nel momento in cui la nave sta dando i primi segnali di affondamento.

Indiscrezioni assolutamente confermate che tornano ancor più di moda dopo l'ingaggio di Roberto Mancini da parte del Manchester City. Il tecnico di Jesi è un grosso estimatore del mediano (non regista, chiaro?) della Seleçao e non dovrebbe avere grosse difficoltà a convincere la sua opulenta proprietà a sborsare la cifra giusta per vestirlo di blue. Ovviamente da Torino non aspettano altro, il rischio di una minusvalenza da panico è dietro l'angolo.
Capitolo panchina: Ferrara sembra averla scampata, ma la sosta con la susseguente possibilità di impostare un nuovo tipo di programma è una tentazione non da poco. Hiddink continua a lanciare segnali confortanti, ma le alternative non mancano, a partire da Claudio Gentile.
Sicuramente oggi ne sapremo qualcosa di più