Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juve, Salihamidzic: "Usciremo dalla crisi più forti di prima"

Juve, Salihamidzic: "Usciremo dalla crisi più forti di prima"TUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
giovedì 17 dicembre 2009, 21:172009
di Francesco Cherchi
fonte tuttojuve.com
Il jolly bosniaco: "Sto bene e sono pronto per giocare. La visita di John Elkann e Andrea Agnelli? Sappiamo che la proprietà è sempre con noi. Domenica dobbiamo andare in campo cattivi e arrabbiati per battere il Catania".

Nel pomeriggio il jolly bianconero Hasan Salihamidzic, è stato ospite per qualche minuto negli studi di Juventus Channel e ha risposto ad alcune domande del collega Antonio Paolino. Ecco l'intervista integrale trascritta dalla redazione di Tuttojuve.com:

Ne è passato di tempo dall'infortunio col Chievo, era la prima giornata di campionato. Bentornato. Adesso come stai?
"Grazie, sto bene. Mi sono allenato 10 giorni con la squadra e penso che piano piano posso anche giocare".

Pensi di essere già disponibile per la prossima partita?
"Sì, già due volte sono stato in panchina, contro il Bayern e contro il Bari. Adesso mi piacerebbe anche giocare"

L'ultimo periodo non è stato dei migliori per la Juventus. Come l'hai vissuto da fuori?
"Difficile. Non è bello quando la squadra non vince. Anche per me era difficile, però io sono positivo e penso che noi usciremo da questa situazione più forti di prima".

Tu che hai conosciuto bene il Bayern Monaco, è stata una squadra che ha fatto un brutto scherzo alla Juve in Champions League. Qual'è stata la vostra forza e quale dovrebbe essere adesso la reazione della Juventus?
"La nostra forza è sempre stata quella di dare tutto in campo. Poi se si perdeva pazienza, ma avevamo fatto comunque tutto. Penso che anche adesso abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare. Non posso dire che abbiamo sbagliato. Forse contro il Bayern è stata una giornata brutta per tutti. Adesso però tutto questo non ci interessa, è importante che andiamo in campo contro il Catania e vinciamo questa partita".

E' fondamentale per chiudere bene l'anno e rimettersi in carreggiata poi alla ripresa...
"Adesso è difficile chiudere bene perchè non siamo più in Champions League, però dobbiamo chiudere con una partita positiva e dopo far meglio di quanto fatto negli ultimi tre-quattro mesi".

Un segnale forte di vicinanza è arrivato anche questa mattina da parte della proprietà, John Elkann e Andrea Agnelli sono venuti a Vinovo non solo per gli auguri di Natale. Cosa vi siete detti e a cosa servono questi momenti.
"Servono per sapere che la Famiglia della Juve è sempre lì, siamo tutti insieme, perdiamo insieme, vinciamo insieme. Andiamo in campo sapendo che loro sono dietro di noi".

Per chiudere, hai visto una squadra motivata, arrabbiata, nel voler fare di più, meglio, tutti insieme, uniti, con Ferrara?
"Così dobbiamo andare in campo, cattivi, arrabbiati, per vincere la prossima partita"