Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Felipe Melo: "sono qui per vincere"

Juventus, Felipe Melo: "sono qui per vincere"TUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
mercoledì 22 luglio 2009, 17:442009
di Redazione TMW.
fonte nesti Channel - carlonesti.it

Ecco Felipe Melo, jeans e camicia grigia. Alla sua sinistra Alessio Secco, ds bianconero: "Siamo tutti convinti che il grande sforzo economico realizzato dalla società sarà ripagato dalle prestazioni di Felipe Melo, un grandissimo calciatore, sul campo. In questi giorni mi ha impressionato la sua personalità, il suo carattere e la sua voglia. Sono certo che Felipe Melo non sentirà il peso della maglia, anche perchè ora è abituato alla casacca brasiliana, che ha conquistato meritatamente. In 10 partite i verdeoro hanno vinto 9 volte e pareggiato una volta, il contributo di Felipe Melo è stato fondamentale. Lascio a lui la parola".

E Felipe parte forte...
"Dimentichiamoci dell'Inter e dell'eventuale gap con i nerazzurri. Io sono qui per fare bene, per vincere. Allo spettacolo non ci penso, se arriverà tanto meglio. Io sono consapevole che questo è l'anno dei Mondiali. Se faccio bene qui, dunque, sono certo che continuerò a vestire la maglia della Nazionale. Il grande sforzo fatto dalla Juventus mi inorgoglisce e mi fa sentire importante".

"Al Cruzeiro abbiamo vinto tutto, perchè la squadra era una grande famiglia. Ecco, io sono qui alla Juve per fare parte di una grande famiglia. Conosco bene l'ambiente bianconero e ne ho sentito parlare sempre positivamente. Emerson e Dunga? A me manca molto per arrivare ai loro livelli, sono la storia del calcio brasiliano".

L'ex viola a ruota libera:
"Lo spettacolo è importante, ma vincere lo è ancor di più. Mi aspetto una grande stagione, la Juventus deve dimostrare sul campo quanto di buono ha fatto sul mercato. Esattamente come il Real Madrid, che ha preso Kakà e Cristiano Ronaldo. La Fiorentina? Penso di aver fatto molto bene a Firenze, mi dispiace per alcuni striscioni dei tifosi. I viola mi hanno acquistato a 8 milioni di euro e venduto a 25, vuol dire che ho lavorato bene. Spero di riconfermarmi e di fare ancora meglio alla Juventus, uno dei club più importanti del mondo".

Un commento sulla trattativa Ibra-Eto'o da parte di Felipe Melo. Non ci sono giri di parole: "Ibrahimovic è più forte di Eto'o. E' più pericoloso".