Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus: grosso guaio l'infortunio a Marchisio

Juventus: grosso guaio l'infortunio a MarchisioTUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
mercoledì 7 ottobre 2009, 19:332009
di Redazione TMW.
fonte TELELOMBARDIA - www.qsvs.it

Nella Juve stava giocando ad alti livelli, rivelandosi una stupenda mezzala, i suoi assist dalla fascia sinistra del campo spesso si sono trasformati in palle gol per gli attaccanti, Marchisio rischia adesso di fermarsi per un mesetto, una meniscopatia al ginocchio sinistro lo escluderebbe dai prossimi due impegni della nazionale ma lo staff medico dell'Italia si è preso un paio di giorni per verificare le condizioni dello juventino, che qualcosa non girasse per il verso giusto lo si era intuito già alla vigilia della trasferta dei bianconeri a Palermo dove Ciro Ferarra non convoca Marchisio con la scusa di concedergli una giornata di riposo, verità affiorata sulle condizioni del centrocampista sin dal primo giorno di ritiro con la Nazionale dove lo juventino ha dovuto allenarsi a parte.
La meniscopatia al momento è una diagnosi generica, visto che il giocatore sente dolore ma soltanto le prossime 48 ore serviranno a stabilire se si è al cospetto di una lesione che necessiterà di intervento.


Un problema per Marcello Lippi ad un passo dalla qualificazione ai prossimi mondiali ma anche Ciro Ferrara si ritroverà a fare i conti con l'eventuale assenza di uno dei principali perni del centrocampo bianconero, Marchisio ha saputo scalare in tempi rapidi le gerarchie della Nazionale cui è stato aggregato dopo la Confederation Cup: ormai è un titolare fisso, a 23 anni sta dimostrando di possedere grande carattere, tanta corsa e piedi buoni, da subito a saputo non farsi intimidire da nessuno, sta facendo benissimo, come tutta la squadra, ma l'annata sarà lunga e faticosa e in una Juve che sta gia spremendo il giovane talento, un'infortunio potrebbe rappresentare un problema, a Coverciano si incrociano le dita, ma anche Ferrara spera di non perdere il suo gioiellino in campionato.