Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus: ora è caccia al colpevole

Juventus: ora è caccia al colpevoleTUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
venerdì 11 dicembre 2009, 06:422009
di Redazione TMW.
fonte Telelombardia - www.qsvs.it

Dopo 9 anni la Juve non è riuscita a passare il primo turno in Champions League. Un risultato che mette tutti, nessuno escluso, di fronte alle proprie responsabilità. Ciro Ferrara non si tocca - ha detto Blanc ripetutamente - che però ora deve fare i conti con l'insofferenza dei tifosi e con le casse che gioco forza si svuoteranno senza l'apporto economico della Champions League.
Ferrara avrà pure sbagliato qualcosa, cambiando continuamente formazione e variando i moduli tattici, come dicono gli esperti alla lavagna. Ma una cosa è certa: troppo facile prendersela con un allenatore alle prime armi e non con una società che calcisticamente appare lontana anni luce dalle grandi big d'Europa. Ferrara ci avrà messo del suo e i troppi infortuni muscolari non possono passare inosservati. Però il progetto che prevedeva Ferrara allenatore e Lippi direttore tecnico dalla prossima stagione non può naufragare al primo k.o. , seppur dolorosissimo.

Certo, se i risultati continuassero a peggiorare partita dopo partita, Blanc e Secco, ma soprattutto John Elkann, sarebbero costretti ad intervenire, anche in maniera drastica. Ma dovrebbe essere un crollo vertiginoso anche in campionato, dove i bianconeri sono ora a meno 5 dall'Inter. I giocatori devono farsi un esame di coscienza: basta proclami o parole al vento. I tifosi vogliono impegno e sacrificio perchè è impensabile che una squadra giochi la gara decisiva per restare in Champions come ha fatto la Juve contro il Bayern. Nell'immediato gli allenatori disponibili per un eventuale cambio in corsa non sono molti. Si è parlato di Claudio Gentile, ex Ct dell'Under 21.
Per il futuro, non dovesse convincere Ciro Ferrara dopo questa stagione di apprendistato, potrebbero tornare d'attualità nomi importanti come Spalletti, Benitez o Gasperini.