Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, Antonini soddisfatto e determinato

Milan, Antonini soddisfatto e determinatoTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
martedì 14 luglio 2009, 10:182009
di Redazione TMW.
fonte acmilan.com
Queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Antonini in esclusiva ai microfoni di Milan Channel, ieri nel primo pomeriggio.

Luca, ieri la prima uscita stagionale del Milan. Le tue impressioni?
"Sono soddisfatto della mia prestazione di ieri sera perché dopo una settimana di allenamento con i carichi di lavoro che sono ancora abbastanza pesanti, siamo tutti soddisfatti della gara. Dovevamo un attimo mettere in pratica quello che abbiamo provato in settimana e penso di esserci riuscito sia io che la squadra in generale.
Sono stato schierato sulla destra titolare alla prima uscita stagionale, è servito per provare gli schemi, forse il Mister mi ha visto anche bene in settimana, ma credo che sia comunque una casualità. Certamente è importante farsi trovare pronti in queste partite perché è molto utile per il futuro. So che con l'impegno posso conquistare la fiducia dell'allenatore."

Il Mister chiede spinta sulle fasce. Era soddisfatto ieri sera?
"Dopo la partita il Mister forse non è stato totalmente soddisfatto della spinta sulle fasce perché i carichi di lavoro della settimana non ci hanno permesso di spingere così tanto come si era provato in settimana, però penso che con il tempo e con le gambe un po' più sciolte e con meno fatica si riuscirà a spingere molto di più e a fare ciò che ci chiede l'allenatore."
Pirlo è essenziale per il gioco di Mister Leonardo?
"Andrea è una pedina fondamentale per il Milan perché un giocatore come lui è insostituibile poi oltre che come amico, come giocatore è fortissimo e nel suo ruolo unico al mondo. Credo che lui non abbia alcun dubbio di volere rimanere qui al Milan e non capisco perché se non è arrivata nessuna offerta si continui a parlare di una sua possibile cessione."

Tra poco si partirà per la Tournè in America. Cosa vi aspettate?
"Dalla tournè negli Stati Uniti ci aspettiamo di giocare tante partite per trovare quell'affiatamento che forse è venuto a mancare nell'ultima parte della scorsa stagione e poi potremo provare gli schemi che stiamo facendo con Leonardo. Speriamo anche di vincere qualche partita visto che l'anno scorso dalla tournè di Mosca non siamo tornati tanto soddisfatti, ma penso che questo sia l'anno giusto. Iniziare col piede giusto dà la fiducia per il proseguimento della stagione."

Inter e Juventus. Chi temete di più?
"Temere non temiamo nessuno, però la Juventus si è rafforzata molto prendendo un giocatore come Diego e Felipe Melo che è un grande centrocampista, titolare della nazionale brasiliana e ha fatto benissimo quest'anno a Firenze."

Con Luis Fabiano il Milan potrebbe essere al completo?
"Vedremo cosa deciderà la società, ma io ritengo che il nostro attacco sia già forte così con Pippo che non smette mai di segnare, poi Borriello arriva da una stagione con tanti infortuni, ha voglia di rifarsi e sono certo che farà bene. Tornerà anche Pato dal Brasile con ancora più voglia di prima e poi c'è anche Ronaldinho, in attacco sono tanti."