Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan: in ansia per Thiago Silva

Milan: in ansia per Thiago SilvaTUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
giovedì 10 dicembre 2009, 19:482009
di Redazione TMW.
fonte TELELOMBARDIA - www.qsvs.it

Thiago Silva ha dimostrato di essere un giocatore fondamentale. Con Nesta o senza Nesta, sempre fondamentale. Giocatore elegante e meraviglioso, con ampi margini di crescita. Quello accusato a Zurigo, però, è il terzo problema muscolare dal via della stagione. L'ultimo guaio della serie potrebbe non essere uno scherzo. Saranno gli esami strumentali programmati per il primo pomeriggio di domani a svelare se l'infortunio al gemello del polpaccio sinistro sia da catalogare come stiramento o non si tratti addirittura di uno strappo. L'eventualità c'è, neppure troppo remota. Il bollettino medico diramato ieri dal medico sociale riferisce in termini estremamente generici di "problema" al gemello della gamba destra, senza entrare nello specifico, senza azzardare una prognosi.

Diagnosi e prognosi che potrebbero condizionare anche il mercato di gennaio, perché la coperta è corta, se non cortissima. In casa Milan c'è una forte corrente di pensiero che ritiene Albertazzi già pronto per la prima squadra, ma adesso ci si concentra su Thiago e Bonera. Nessuno vuole credere allo strappo muscolare, ma anche uno stiramento di secondo grado priverebbe Leonardo del suo centrale brasiliano per almeno due mesi e la stessa situazione, nei medesimi termini, coinvolge Bonera. Thiago Silva è sceso in campo al Letzigrund pur condizionato da un fastidio al flessore. E' vero che l'infortunio muscolare ha poi coinvolto i gemelli del polpaccio, ma nello stesso punto il giocatore aveva accusato qualche dolore alla vigilia della trasferta di Catania. Chi vuol fare le pulci a Leo oggi gli contesta la solita allergia al turnover. Crtiche che gli esiti degli esami di domani potrebbero amplificare ancora di più.