Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma: recupera De Rossi

Roma: recupera De RossiTUTTO mercato WEB
© foto di Castellani / De Luca
sabato 28 novembre 2009, 07:422009
di Redazione TMW.
fonte di Matteo Pinci per Romanews.eu

Appena otto giorni fa le porte del policlinico Gemelli lo lasciavano uscire dopo una settimana di degenza. Domani, con ogni probabilità, Daniele De Rossi, rientrerà, nella lista dei convocati in vista di Atalanta-Roma. Mettendosi alle spalle in un colpo solo, la fastidiosa colica renale e l'operazione di osteosintesi allo zigomo dopo la gomitata di Vieira. I dubbi, per la verità non sarebbero ancora sciolti del tutto. Ma le possibilità di sperare in un ritorno nella lista di imbarco sembrano alte. Un ritorno che potrebbe consentire a Daniele di tagliare a Bergamo il traguardo delle duecento presenze in serie A. Tutte con l'unica maglia che abbia mai indossato.

CONDIZIONE - Lunedì il rientro in campo, in allenamento, dopo uno stop che durava dal minuto trentatré di Inter-Roma. Era l'8 novembre. Venti giorni dopo, De Rossi, potrebbe ricevere da Ranieri il via libera per scendere in campo contro l'Atalanta. Nella mattinata di domani, dopo il consueto allenamento, verranno valutate le condizioni del giocatore. Oggi, dopo cinque giorni di lavoro serrato, Daniele non ha disputato la partitella. Tutto previsto fanno sapere da Trigoria, dove si continua a lavorare sulla condizione atletica del ragazzo, segnalata comunque in netta ascesa. Se, come sembra, l'allenamento di domani consegnerà alla Roma il suo numero sedici, difficilmente De Rossi resterà seduto sulla panchina dell'Azzurri d'Italia. Anche perché, nonostante il lungo stop, Daniele è uno di quelli che difficilmente si tirerebbe indietro.

DUECENTO - Fino ad oggi in campionato ha saltato appena duecentoventisei minuti. E, negli ultimi cinque campionati è rimasto a guardare soltanto diciassette volte. Lo stakanovista della Roma, però, non aveva mai avuto una media reti alta come in questa stagione: quattro centri in undici gare, un gol ogni duecentotrentatre minuti. Non male per chi di mestiere ha il compito di proteggere la difesa e far ripartire l'azione. Domenica, la possibilità di indossare la duecentesima maglia giallorossa in A. Ma anche quella di trovare il gol numero cinque in campionato, che lo porterebbe a meno uno dal suo record di sei centri della stagione 2005-2006. Con davanti un campionato ancora tutto da giocare.

CENTO - A Bergamo, però, sarà un giorno importante anche per Marco Motta. Il terzino di Merate, cresciuto nelle squadre del settore giovanile atalantino, se dovesse scendere in campo a Bergamo festeggerebbe la presenza numero cento in serie A. Un ritorno al passato che lo riporterà al giorno dell'esordio, il 9 gennaio del 2005: stesse squadre in campo, Roma e Atalanta e lui, con la maglia nerazzurra, ospite dei giallorossi all'Olimpico. Tutto l'inverso rispetto a quello che si troverà di fronte domenica, se Ranieri dovesse preferirlo a Burdisso (che sembra comunque in vantaggio) lungo l'out di destra. Da quella parte, in ogni caso, non ci sarà Cassetti, che anche oggi si allenato a parte a causa di leggere contratture che riguardano i flessori della coscia destra e il polpaccio, conseguenza di problemi fisici di vecchia data. Perrotta, invece, assente ieri, oggi ha svolto l'allenamento con il resto della squadra e dovrebbe scendere in campo. Sarà lui il contrappeso di una bilancia che penderà tutta sulle spalle del tridente-non tridente. Totti-Vucinic-Menez. La Roma che cerca certezze ripartirà da loro. Forse, con un De Rossi in più.