Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Udinese: il presidente Pozzo fa il punto sul mercato

Udinese: il presidente Pozzo fa il punto sul mercatoTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
domenica 5 luglio 2009, 10:422009
di Redazione TMW.
fonte di Monica Valendino per udineseblog.it

Paròn Pozzo ad un giorno dal via della stagione bianconera (i giocatori si ritroveranno domani entro le 20 a Montepulciano) fa il punto della situazione dopo un mese di parole.

Partendo dal dubbio che hanno molti: l'Espanyol cosa rappresenta?
Al Messaggero Veneto risponde che "l'Udinese resterà il nostro primo amore, la punta di diamante della famiglia. Quest'operazione è davvero difficile: si tratta di rilevare un club in Spagna dove le società sono rette da tut'altra filosofia rispetto all'Italia. La i club sono pubblici, nel senso che c'è un azionariato diffuso, e a noi interessa l'Espanyol solo se possiamo avere il controllo completo a livello societario. Abbiamo fin troppi giocatori per la rosa dell'Udinese, ci servirebbe una squadra di livello per far maturare i tanti talenti sui quali bbiamo messo le mani. E per questo dobbiamo rivolgerci all'estero, visto che in Italia è vietato. L'Espanyol sarebbe una realtà perfetta. Potrebbe occuparsene mio figlio. Lui là ha moglie e figli. Sarebbe l'ideale. Vorrei che si occupasse però anche di Udinese per far ruotare i giocatori che abbiamo nel nostro portafoglio. Vi pare che rischiamo di perdere un talento come Montiel, solo perchè qui non c'è posto? Ora che la Reggina è in B forse giocherà di più, speriamo. Questo a 18 anni ha giocato un mondiale".

Poi il discorso passa al mercato. Su Di Natale dice che "non ci siamo ancora. Noi siamo a disposizione solo per una offerta importante, altrimenti resta con noi con grande soddisfazione. Sanchez? E' arrivato il momento della sua esplosione. Ha talento, ci faccia vedere di cosa è capace".

Infine D'agostino: "Quelli mi hanno preso per un piazzista, perciò me lo tengo. Pensavano di forzare la situazione sfruttando la volontà del giocatore e mi dispiace perchè hanno illuso il ragazzo. Ma adesso basta: comincia il ritiro e anche lui ricomincerà a pensare all'Udinese. Sarà difficle ma può essere una sfida per fare vedere quanto vale a chi non l'ha voluto".