Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Antipasto di Champions: Diavoli contro, occhio al Lione

Antipasto di Champions: Diavoli contro, occhio al LioneTUTTO mercato WEB
martedì 16 febbraio 2010, 15:452010
di Andrea Losapio

Finalmente scocca l'ora dei Campioni. Ritorna la Champions League, con quella musichetta magica, quasi da pelle d'oca, che si riesce a sentire all'interno delle più importanti cattedrali calcistiche del Vecchio Continente. Toccherà, stasera, allo Stade Gerland di Lione, ospite il Real Madrid, mentre a mezzo migliaio di km andrà di scena una sfida infernale: a San Siro arriva il Manchester United, una delle favoritissime per la vittoria finale, in un periodo di forma strepitoso.

Lione-Real Madrid
E' una sfida che, negli anni scorsi, poteva anche diventare una classica del calcio europeo. Sette anni di dominio incontrastato del Lione in patria, anche se l'impresa di vincere la Champions League non è mai stata nemmeno sfiorata, nonostante giocatori di livello altissimo come Juninho, Malouda, Abidal ed Essien. Oggi un pezzo della recentissima storia del Lione ritornerà allo Stade Gerland: leggere i nomi di Mahamadou Diarra e Karim Benzema. I Galacticos sono chiaramente avvantaggiati, anche se l'ultima esperienza oltre gli ottavi di finale dei blancos risale alla stagione 2003/04, quando vennero eliminati ai quarti dal Monaco. Da una parte l'occhio è sicuramente puntato su Lisandro Lopez, con Pjanic possibile outsider. Kakà e Cristiano Ronaldo, d'altro canto, non sono dei novellini: si prospetta una serata difficile per Cris e compagni.

Milan-Manchester United
United favoritissimo, almeno così si dice. La realtà e l'amarcord propone una diversa visione della partita fra Diavoli: quattro passaggi del turno (su quattro) per i meneghini, con il Manchester sempre sconfitto nei precedenti. Anche prima dell'ultima sfida, però, i Red Devils sembravano decisamente favoriti, salvo poi perdere grazie a un Kakà sontuoso, nonostante un'andata incoraggiante (terminata tre a due all'ultimo pallone, scagliato da Rooney dietro le spalle di Dida). Il giocatore chiave, ovviamente, può essere Pato da una parte - Ronaldinho probabilmente verrà marcato da Park, uomo di fiducia nello scacchiere di Ferguson -, mentre dall'altra parte Rooney può fare la differenza. Leonardo ha scelto Bonera per contenere le sfuriate dello United: basterà?