Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Causio gioca Juventus - Palermo

Causio gioca Juventus - PalermoTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 25 febbraio 2010, 23:102010
di Alessio Alaimo

"Parlerei di scontro normale, aspetterei un attimo prima di dire altro". Parola del doppio ex di Juventus e Palermo. Franco Causio ai microfoni di Palermo24.net. "Il Palermo - prosegue Causio - gioca bene. la Juve si è ripresa con Zaccheroni. Sicuramente sarà una bella partita ma niente di più...è domenica sera e la vedremo tutti quanti, speriamo di divertirci perché è una partita da tripla, apertissima ad ogni risultato. Certo è che il Palermo con Delio Rossi ha cambiato modulo, ora ha le idee chiare, ha dato tranquillità ed equilibrio individuando lo schema con cui giocare". Si, Delio Rossi ha portato una ventata di tranquillità e anche ordine tattico, però secondo Causio "il Palermo - sostiene l'ex rosanero - deve giocare per una tranquilla salvezza e poi aspirare all'Europa League, se la può giocare. La Champions è un terno al lotto, però i rosa possono anche giocarsela". Tra i tanti ex juventini che militano in rosanero, ce n'è uno in particolare da temere: "Sicuramente Fabrizio Miccoli - afferma Causio - lì davanti è importante".

Causio a Palermo24.net chiude con il suo parere sull'iniziativa lanciata da alcuni siti del Palermo sugli operai di Termini Imerese, i quali hanno chiesto alla società rosanero di esporre uno striscione in favore di questi dipendenti che perderanno il lavoro. "Se lo ritengono opportuno che lo facciano pure... non c'è niente di vietato. E' bello schierarsi vicino alle persone che hanno bisogno, il calcio però - conclude l'ex di Juventus e Palermo - non c'entra niente".