Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Ag.Diego: "Resta alla Juve, sarà protagonista"

ESCLUSIVA TMW - Ag.Diego: "Resta alla Juve, sarà protagonista"TUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
mercoledì 12 maggio 2010, 14:592010
di Alessio Alaimo

Protagonista alla Juventus di un campionato al di sotto delle aspettative, Diego Ribas Da Cunha, meglio conosciuto come Diego, il prossimo anno è pronto a ripartire dal bianconero. Lo ha detto il rappresentante del brasiliano, Giacomo Petralito ai microfoni di Tuttomercatoweb: "Non va via dalla Juventus, sono solo rumors. Il club bianconero ripartirà da lui e Chiellini. Alla Juve si può comprare chiunque tranne Chiellini e Diego. Il prossimo anno sarà il suo anno, sarà protagonista insieme a tutta la Juventus".

Come mai non ha reso al meglio?
"E' difficile rispondere, anche Zidane e Platini hanno avuto problemi la prima stagione. E' partito alla grande e quindi significa che le qualità ci sono. Non ha funzionato qualcosa, ma ha solo bisogno di tempo. Nel calcio italiano c'è molta tattica e c'è bisogno di tempo. E poi, in questa stagione, alla Juve, anche Messi avrebbe fatto fatica".

Alla Juventus il prossimo anno ci sarà, molto probabilmente, Delneri. Come vede Diego nel 4-4-2?
"Non so chi sarà l'allenatore della Juventus. In Italia parlate di moduli, ma un allenatore se vuole vincere qualcosa non può giocare con un solo modulo, ma deve adattarsi ai giocatori. Un tecnico che ha un solo modulo di gioco non vincerà mai qualcosa di importante. Ma sia chiaro che non mi riferisco a Delneri, parlo in generale. Vedete Lippi che ha vinto un Mondiale cambiando schema in base alle esigenze oppure Mourinho che gioca in base alle partite che ha da affrontare. Non si può insistere con un solo modulo".

© Riproduzione riservata