Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Diakitè, l'agente: "Ora è felice alla Lazio"

ESCLUSIVA TMW - Diakitè, l'agente: "Ora è felice alla Lazio"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
sabato 25 dicembre 2010, 12:002010
di Riccardo Mancini

La situazione relativa al difensore della Lazio, Mobido Diakitè, in netta ripresa dopo un inizio costellato da tanta panchina e poche soddisfazioni, ed il mercato in generale: sono questi gli argomenti di maggior spicco che la redazione di TMW ha affrontato in esclusiva insieme all'agente, Ulisse Savini. Si comincia col centrale biancoceleste: "Adesso va tutto benissimo - ha esordito il manager del parigino -. Nei primi mesi, Mobido ha vissuto momenti difficili vista la scarsa considerazione, ma quel periodo ormai è solamente un brutto ricordo. Ora il mister lo utilizza in diverse posizioni, e la cosa più importante è che il giocatore stia acquistando sicurezza in sè stesso e stia trovando la giusta continuità. E' parte integrante del progetto Lazio, la squadra è seconda classifica, non potrebbe andare meglio di così".

Contro l'Udinese è iniziata la nuova vita di Diakitè come terzino sinistro: "Per lui è una novità assoluta, è un ruolo inedito, a Pescara era stato impiegato anche in altre posizioni, come ad esempio centrocampista centrale, ma mai in quella zona di campo. Contro l'Udinese, dopo i primi minuti di assestamento, ha giocato piuttosto bene rispondendo colpo su colpo agli attacchi dei friulani che spingevano soprattutto dalla sua parte. Nelle sue corde non ci sono certo sovrapposizioni o cross dal fondo come Radu o Lichtsteiner ma ha comunque tenuto bene la posizione, sfoderando una prova positiva".

In estate Bologna, Chievo e Parma lo hanno cercato con insistenza. Ora, però, la situazione è cambiata totalmente: "Voci di mercato fanno sempre piacere, quando un giocatore è cercato vuol dire che sta facendo bene. Difficilmente, però, credo che la Lazio lo lascerà andare ed anche il giocatore, che ha trovato la giusta dimensione, ha tutta l'intenzione di restare a Roma. Ora il suo rapporto con Reja va a gonfie vele, non che prima non lo fosse, ma in questo momento c'è una situazione certamente migliore. E' difficile pensare che possa andare via a gennaio anche di fronte ad offerte importanti. Il prestito secco non è una strada facilmente accettabile dalle altre società e quello con diritto di riscatto Lotito non lo prende nemmeno in considerazione. E' ovvio che se la Lazio dovesse rinforzare con altre pedine il reparto arretrato, a quel punto faremo le nostre valutazioni. Dopo gli interessi di questa estate, dall'Italia non ho più sentito nessuno. Mobido è un giocatore che ha più mercato in paesi come Inghilterra o Germania, da lì diverse volte mi hanno contattato per informarsi su di lui".

Poi su Ciofani, terzino destro dell'Ascoli: " Si sta ponendo all'attenzione di tutti, l'Ascoli punta molto su di lui. E' un difensore molto duttile, sa spingere sulla fascia in modo efficiente. Sta facendo molto bene, a gennaio non si muoverà, ma a giugno potrebbe avere un discreto mercato".

Chiosa finale sul mercato di riparazione che aprirà i battenti il 3 gennaio. Savini fa una panoramica generale: "Il colpo Cassano è importante per il Milan ma sono curioso di vedere come Allegri riuscirà a far coesistere tutti quei campioni. Sono certo, però, che il talento barese non sarà una prima donna come invece successo altrove. Per ciò che concerne il resto del mercato, probabilmente non verranno effettuati acquisti ad effetto. Forse sarà l'Inter la società più attiva, viste le difficoltà incontrate in questo primo scorcio di stagione. La Lazio prenderà un attaccante, mentre il Napoli è uno dei club che sa muoversi meglio e lo ha dimostrato anche la scorsa estate".

© Riproduzione riservata