Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Galliani supera Branca. Inter, lo scippo è servito

Galliani supera Branca. Inter, lo scippo è servitoTUTTO mercato WEB
© foto di MASCOLO/PHOTOVIEWS
venerdì 17 dicembre 2010, 17:302010
di Andrea Losapio

Niente Inter per Antonio Cassano. L'attaccante della Sampdoria, reintegrato proprio ieri dal Collegio Arbitrale - alla metà dello stipendio -, non giocherà con la casacca nerazzurra, ma con quella rossonera dell'altra sponda del Naviglio. Il Milan pare assolutamente in pole position per l'acquisto del giocatore blucerchiato a gennaio, come confermato da Galliani nel corso del pomeriggio, con i cinque milioni del Real Madrid che saranno trattati tranquillamente dalle due società.
Insomma, un vero e proprio smacco per l'Inter, che aveva puntato il barese per rinforzare un attacco che in questa stagione ha avuto problemi a dismisura, prima l'assenza di Milito e per la dipendenza da Eto'o, poi per l'incapacità di tramutare in gol le occasioni avute. In questo quadro l'acquisto di Cassano sarebbe stato importante, vista la capacità del barese di creare assist per i compagni.


L'Inter è rimasta alla sera del 22 maggio, ancorandosi alla propria posizione - dominante - in ambito europeo. La cessione di Balotelli ha abbassato il tasso tecnico di una squadra che non ha concluso un colpo uno nell'intera estate, rimanendo alla finestra aspettando saldi che poi non sono arrivati. Questo è solo l'ultimo colpo inferto dal Milan, che scippa nel vero e proprio senso della parola un giocatore decisivo, che potrà essere utilizzato anche in Champions League. L'Inter domani potrà laurearsi campione del mondo, ma la stagione potrebbe essere comunque avara di soddisfazioni: il remake contro il Bayern Monaco darà la giusta dimensione all'Inter, sperando che sia quella della notte di Madrid.