Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

... Gianluca Curci

... Gianluca Curci
venerdì 21 maggio 2010, 11:412010
di Barbara Carere

Gli amori estivi solitamente sono destinati a rimanere tali ma non è il caso del portiere del Siena Gianluca Curci e della sua splendida moglie Sabrina Conti che si sono conosciuti nell'estate del 2006 a Porto Cervo in Sardegna: "Per me è stato un vero e proprio colpo di fulmine - confida Sabrina - ero in discoteca per lavoro mentre lui era in vacanza con alcuni amici, rimasi folgorata dalla sua altezza e dalla sua bellezza".

Come sei riuscita a conquistarlo?
"Non è stato facile anche perché lui è un timido di natura, il mio opposto per intenderci. Un po' alla volta ci siamo frequentati e dopo l'estate quando sono tornata a casa a Roma (squadra nella quale militava all'epoca) il nostro rapporto si è consolidato fino al punto di desiderare la convivenza e un bimbo".

Missione compiuta considerando che avete due bei bambini, che papà è Gianluca?
"Con il primo, Gianfranco, di due anni lo porta spesso alle giostre ed anche con l'ultimo, Gabriele, di un anno se la cava alla grande. Devo ammettere che è un papà bravissimo alle volte anche più paziente di me".

Com'è invece come marito?
"Sono molto fortunata perché Gianluca è un uomo speciale, buono per natura. Forse l'unica pecca è che prima, quando eravamo fidanzati, mi riempiva più di attenzioni ma ora è chiaro che i bambini passano sempre in primo piano, però non posso lamentarmi perché lui è uno che si dedica completamente alla >
famiglia".

Questi sono i suoi pregi e i suoi difetti?
"E' molto permaloso e disordinato come la maggior parte degli uomini, povere noi donne!" (Ride,ndr)

Sabrina facciamo un passo indietro che ricordo hai del giorno del tuo matrimonio?
"Ci siamo sposati a Roma il dodici maggio del 2008, dopo sette mesi dalla nascita del nostro primogenito, in quel giorno mi sentivo come una principessa che viveva in una favola, il matrimonio è stato studiato nei minimi particolari: dall'aperitivo sulla barchetta fino al ricevimento al Castello
alle porte di Roma".

Qual è stato il ricordo più emozionante?
"Quello legato alla chiesa ha pianto tantissimo dall'emozione".

Qual è la sua dimostrazione d'amore quotidiana?
"Il suo amore quello che mi dimostra quotidianamente abbracciandomi, baciandomi, lui è un vero e proprio coccolone".

Come trascorrete il tempo libero?
"Quando siamo a Roma, ci concediamo qualche uscita al ristorante o al cinema senza i bambini grazie a mia mamma, invece quando siamo a Siena, andiamo al parco o a cena a casa della famiglia Calaiò ai quali siamo molto legati, con Federica Calaiò ho uno splendido rapporto d'amicizia spesso ci
riuniamo per mangiare il sushi che adoriamo".

In casa Curci-Conti chi cucina?
"Assolutamente io e devo ammettere che sono anche molto brava. Gianluca quando non ci sono è in grado di cucinarsi qualcosa di semplice come le uova al tegamino con la mozzarella che gli riescono benissimo".

Cosa prepari a tuo marito per prenderlo per la gola?
"Il pesce crudo e la catalana anche se lui mangia di tutto perché non ha particolari vizi".

Qual è il suo piatto preferito?
"Le trofie con il pesto".

Qual è invece il suo piatto preferito tipico romano?
"La pasta all'amatriciana, ne è golosissimo".

Il campionato è finito avete già progettato le vostre vacanze?
"Si andremo in Crociera una quindicina di giorni e visiteremo Barcellona, le isole Baleari, la Turchia e Malta. Dopo la crociera partiremo per un villaggio in Sardegna, dove ci aspettano gli amici (Federica ed Emanuele Calaiò e Sara e >Daniele Corvia, ndr)".

Cosa gli auguri per la sua carriera?
"Di poter sempre giocare togliendosi delle grosse soddisfazioni zittendo così le critiche. Questo è l'augurio più grande che faccio a mio marito con tutto il cuore".

Come uomo invece cosa gli auguri?
"Di restare tale ossia speciale com'è con la sua famiglia altrimenti, lo lascio (ride, ndr)".

Per finire Sabrina grazie per questa intervista, il tuo saluto ai lettori di TMW
"Ringrazio te Barbara per questa intervista e saluto tutti i vostri lettori con grande simpatia e a presto".