Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sportitalia: Kakà, Andrade... e i pacchi di mercato

Sportitalia: Kakà, Andrade... e i pacchi di mercatoTUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
giovedì 4 febbraio 2010, 21:142010
di Redazione TMW
fonte Federico Casotti per Sportitalia

A volte succede: al loro arrivo, è tutto un punto esclamativo. Dopo qualche mese, i titoli sono pieni di punti di domanda. Interrogativi che riguardano un insospettabile dell'ultimo mercato estivo, perché in pochissimi avrebbero previsto un rendimento così deludente di Kakà nei primi sei mesi al Real Madrid. 16 presenze e tre gol nella Liga che hanno una ragione ben precisa, riassunta in due parole: pubalgia cronica. Una diagnosi che va in parallelo con l'esplosione - al netto delle espulsioni - di Ronaldo e la corte serrata a Franck Ribery. In passato però al Real Madrid andò anche peggio con Jonathan Woodgate: 20 milioni di € per un giocatore subito fermo ai box per un anno e mezzo, votato come il peggior acquisto nella storia della Liga. Il Milan del resto, con i 65 milioni di € raccolti dalla cessione di Kakà si è preso una piccola rivincita dopo una serie di pacchi da antologia. Leonardo sta ancora aspettando Onyewu, se non altro per far numero, mentre l'anno scorso l'avventura - pardon, l'odissea - rossonera di Philippe Senderos ha avuto punte di puro grottesco.

A Liverpool Benitez per convincersi definitivamente della fragilità di Alberto Aquilani ha voluto ingaggiarlo, spendendo 22 milioni di €. Investimento per ora in picchiata: 8 presenze in Premiership, 4 da titolare, nessuna intera, e Rosella Sensi che ringrazia. In pochi però possono eguagliare Jorge Andrade: nell'estate 2007 il Ds della Juventus Secco sborsò 10 milioni sull'unghia al Deportivo La Coruna per il portoghese, nonostante appena un anno prima si fosse rotto il tendine rotuleo del ginocchio sinistro. I dubbi sulla sua integrità durarono appena 4 giornate: contro la Roma la rotula si spaccò completamente, e ciao Andrade. Ma non sempre il mercato porta pacchi. Chiedere a Enrico Preziosi: quando prese Thiago Motta, svincolato e ormai ritenuto un ex giocatore, in molti ridacchiavano. Quando un anno dopo il presidente del Genoa lo rivendette all'Inter con una plusvalenza netta di 14 milioni, rideva ancora più forte...