Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Il ritorno del Manchester City

Il ritorno del Manchester CityTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 8 dicembre 2010, 00:072010
di Antonio Vitiello
fonte Sportitalia

Il Manchester City torna a sognare in grande. Il successo in Europa League contro il Salisburgo è valso ad ipotecare i sedicesimi di finale, mentre con la vittoria in campionato, ai danni del Bolton, la squadra di Roberto Mancini è riuscita a non perdere terreno in classifica. Grande prova caratteriale dei Citizens, che finalmente, sono stati in grado di imporre il loro gioco e di dimostrare tutta la loro forza. A Manchester la serenità dovrebbe regnare sovrana. E, invece, non tutte le cose filano per il verso giusto. Prima la mezza rissa in allenamento tra Balotelli e Boateng, soltanto sfiorata, grazie all'intervento doveroso del buon Mancio e poi le scintille a bordo campo tra il tecnico e Carlos Tevez, al quale non è andata giù la sostituzione al 90esimo minuto contro il Bolton.

Sono volate parole di fuoco. Non si tratta certo della prima volta, è ormai noto a tutti che non scorre buon sangue tra i due. Ma certi nervosismi andrebbero evitati, perchè minano la stabilità dello spogliatoio, che per ambire a progetti prestigiosi necessita, invece, di equilibrio e coesione. Il City deve ritrovare la continuità di risultati che è mancata sinora, fare il salto di qualità che gli consenta di tornare ai massimi livelli. Gli ultimi due successi sono la prova tangibile che nulla è impossibile per una squadra abituata a sognare in grande.