Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter all'esame Lazio: confermarsi per puntare al Mondiale

Inter all'esame Lazio: confermarsi per puntare al MondialeTUTTO mercato WEB
© foto di ALBERTO LINGRIA/PHOTOVIEWS
venerdì 3 dicembre 2010, 14:162010
di Alessio Milone

Impegno delicato per l'Inter all'Olimpico. L'undici di Rafa Benitez è chiamato, questa sera, a conermare la prestazione scoppiettante di Parma contro una Lazio che ha voglia di restare nelle zone alte della classifica. Il match con i biancocelesti potrà servire al tecnico nerazzurro per mettere a puntino schemi e tattiche in vista del doppio impegno internazionale che l'Inter dovrà affrontare nel giro di due settimane. Prima la Champions, con la trasferta di Brema martedì prossimo; poi il Mondiale per club, con i nerazzurri chiamati a tenere alto l'onore delle squadre europee, oltre che quello, ovviamente, delle italiane.
Contro il Parma si è visto un netto miglioramento sul piano del gioco. Grazie a un centrocampo rinvigorito dal ritorno in pompa magna di Thiago Motta, da uno Stankovic srepitoso e determinante, e dall'importante capacità della retroguardia di bloccare la manovra emiliana, cosa che ha consentito, di conseguenza, ai nerazzurri di tenere tra le mani il pallino del gioco.
Con la Lazio c'è bisogno di proseguire su questa linea.

I biancocelesti sono una squadra dinamica, pungente, composta da ottime individualità, che cercherà di arginare la manovra nerazzurra e affondare il colpo puntando sugli spazi che potrebbe concedere l'undici di Benitez. Contro i biancocelesti, l'Inter dovrebbe schierarsi con tre uomini in fase di regìa: confermatissimi Stankovic e Thiago Motta; a questi sarà affiancato Cambiasso, per un centrocampo tenace, qualitativo, quantitativo. Qualche dubbio, invece, per quanto riguarda il reparto avanzato. Le assenze di Milito e Coutinho, a cui si aggiunge quella dello squalificato Eto'o, costringeranno il tecnico spagnolo a lanciare Biabiany e Pandev dal primo minuto, con Sneijder a svariare su tutto il fronte offensivo. Reparto offensivo che, però, ha bisogno di incrementare la sua incisività: le zero reti in campionato sono un bottino che chiamare deludente è un eufemismo. Più cattiveria, più determinazione, anche un pizzico in più di fortuna. Sia questa sera, contro una Lazio agguerrita, sia nei prossimi giorni, quando buttarla in fondo al sacco dovrà essere la prerogativa vincente di una squadra che ha voglia di salire anche l'ultimo gradino, quello che porta dal tetto d'Europa al tetto del mondo.