Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter: Mourinho contro tutti

Inter: Mourinho contro tuttiTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
sabato 20 febbraio 2010, 06:372010
di Redazione TMW.
fonte Telelombardia - qsvs.it

E' un venerdì come tanti, e alla Pinetina è in programma la consueta conferenza stampa pre partita. Domani c'è Inter-Sampdoria, ma l'appuntamento si trasforma rapidamente nell'ennesimo Mourinho show.
Gli spunti sono tanti, e il portoghese non risparmia nessuno. Molti ad esempio vogliono sapere se c'è qualcosa di vero in quanto scritto da Marca, ossia che il Real Madrid avrebbe già contattato il suo entourage per proporgli la panchina "blanca". Tutte invenzioni, niente di vero, e discorso chiuso.
Capitolo arbitri: a Roberto Bettega, che in settimana lo ha invitato a non mettere il naso negli affari altrui, Mourinho replica che se si è parlato così tanto del torto subito dalla Fiorentina a Monaco, allo stesso modo non si può ignorare quanto successo in Juve-Genoa.


Poi la frecciata: "Solo in Italia c'è un'area di rigore di 25 metri"...
Un pensiero particolare anche per De Laurentiis, che non lo assumerebbe mai come allenatore. Il disinteresse è reciproco, poiché a chi gli domanda se guiderebbe mai una squadra di proprietà del produttore cinematografico, lo "Special one" risponde di no, perché il presidente partenopeo non avrebbe i soldi per pagarlo.
Nel mirino del lusitano finisce poi la Roma, che durante il mercato piange miseria, ma poi si rifiuta di vendere i suoi giocatori. Il riferimento è alla mancata cessione di Julio Baptista a gennaio.
Inutile forse sottolineare che si è parlato anche della sfida con la Samp, ma che il tema è passato in secondo piano.