Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter: Mourinho e Moratti stanno con Mario

Inter: Mourinho e Moratti stanno con MarioTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
domenica 7 febbraio 2010, 07:462010
di Redazione TMW.
fonte Telelombardia - qsvs.it

Prendete Moratti, Mourinho e Balotelli, shakerateli insieme e verrà fuori un cocktail esplosivo. Mai banale e ricco di sorprese. Sono questi gli ingredienti giusti per tenere per un mix vincente in grado di togliere monotonia ad una squadra che ormai domina il campionato italiano da qualche anno. Balotelli resta l'oggetto del contendere: croce e delizia, come ha detto lo stesso Moratti, che deve esporsi spesso e volentieri far da mediatore per spegnere l'ira funesta del Pelide Mourinho alle prese con le ragazzate di turno di un indisciplinato fuoriclasse. Mourinho stesso qualche settimana fa scherzando ha ammesso che gli toccherà andare dallo psicologo per colpa dell'attaccante.

Sta di fatto che dopo l'ultimo screzio tra tecnico e giocatore, la misura sembrava ormai colma a tal punto che in molti nei giorni successivi hanno parlato di una separazione a giugno. Immaginando una punizione per la gara col Cagliari. In realtà nulla di tutto ciò, perchè Mourinho lo ha convocato, spiegando che non c'è nessuna punizione e nessun caso, perché se così fosse Mario non risulterebbe tra i convocati. Moratti parla invece di rapporto sincero tra allenatore e giocatore destinato a proseguire, aggiungendo di non essere a conoscenza della multa che la società avrebbe inflitto al giocatore, per i fatti di Inter-Fiorentina. Siamo all'ennesima puntata di una telenovela destinata a durare per chissà quanto tempo, ma se tutto ciò avviene mentre si vince, tutto ha un sapore diverso..l'importante è però non abituarsi..e magari trovare prima o poi, un percorso comune.