Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio, ag.Mauri: "Accordo raggiunto"

Lazio, ag.Mauri: "Accordo raggiunto"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
sabato 29 maggio 2010, 23:332010
di Riccardo Mancini
fonte lalaziosiamonoi.it

Un rapporto vissuto in chiaroscuro con il pubblico biancoceleste, fra stagioni 'si' e momenti 'no'. Stefano Mauri e la Lazio. Una storia nata quasi per caso nella sessione invernale della stagione 2005-06. Un'idea di Sabatini, l'ok di Delio Rossi, e la storia di Mauri che s'è stretta a filo doppio con quella della prima squadra della capitale. Lo spazio se lo conquistò presto Stefano attraverso impegno, gioco e passione. Nell'anno che seguì infatti, si rivelò uno dei trascinatori della squadra. L'allenatore Delio Rossi, per sfruttare meglio il suo senso del gol, lo riadattò come trquartista. Una mossa vincente che mise le ali alla Lazio e promosse Mauri di nuovo in Azzurro. Da quel momento in poi una miriade di infortuni e un lungo periodo trascorso fuori dal rettangolo verde ne minarono rendimento e rapporto con il pubblico. Momenti difficili, periodi d'archiviare e dimenticare, sino ad arrivare ai giorni nostri. Una Lazio salva, nonostante un'annata sciagurata e tre allenatori passati sulla panchina biancoceleste per riconquistare un precario equilibrio. Tante critiche e diversi fischi, ma per Stefano Mauri alla fine prevalgono solo plausi e conferme. La Lazio sa che il suo apporto e la sua esperienza sono importanti per la nuova avventura targata Edy Reja, tant'è vero che Claudio Lotito gli ha accordato un quinquennale che lo legherà per sempre alla Lazio. A confermarlo in Esclusiva ai microfoni di Radio Sei, nella trasmissione Lazio di Sera è l'agente di Mauri, Tiziano Gonzaga: "Ho sentito il presidente anche oggi -esordisce il procuratore - Sono tranquillo perchè abbiamo raggiunto l'accordo su tutto. Mauri secondo me resterà al 100 % alla Lazio anche l'anno prossimo". Una conferma che sgombra il campo dagli equivoci anche perchè il patron del club capitolino sembra puntare forte sul centrocampista brianzolo: "Chiuderà la carriera a Roma, infatti stiamo per siglare un contratto quinquennale, ma vi dirò di più, Lotito ci ha stupiti. Mi ha annunciato che vuole, per Stefano, un futuro in biancoceleste anche dopo la sua carriera da calciatore.

Il presidente crede molto in lui anche a livello personale e lo vuole nell'organigramma della Lazio". Claudio Lotito dunque lavora a fari spenti su più fronti e se si attendono novità per le new entry che tardano ad arrivare, spuntano le prime conferme proiettate anche nel futuro. Scelta di cuore e di testa che lusinga Mauri ed il suo entourage: "Stefano -dice Gonzaga - è felicissimo di tale proposta. Lui tempo fa ha vissuto qualche difficoltà qui nella Lazio per un momento particolare in cui veniva fischiato dal pubblico. Ma le considerazioni della gente, tra l'altro leggittime, sono legate alle prestazioni. Stefano ha lavorato sodo ed è riuscito a ribaltare con le prove sul campo le sue performance, tanto da trasformare i fischi in applausi. Ora è felice". Nella sua carriera alla Lazio, Mauri si è barcamenato in diverse posizioni della zona mediana, anche se i migliori risultati sembran arrivare dal suo gioco dietro alle punte: "Mi è sempre piaciuto in quel ruolo- dice Gonzaga - ma Mauri è un eclettico che alla fine riesce in ogni zona del campo. Lo dimostra il fatto che dal suo arrivo si sono alternati tre tecnici, ma lui è sempre andato in campo. Nessuno se ne è privato mai, vorrà dire qualcosa". Tutto definito dunque anche se mancano le firme e Gonzaga ricorda a tutti che sul centrocampista laziale si sono proiettati molti club anche se Mauri ha già fatto le sue scelte: "Dopo un finale di stagione così diverse sociètà mi hanno chiesto informazioni sul calciatore. Io ho girato le offerte a Lotito, ma come ripeto per me al 100% Mauri resta alla Lazio". Le ultime frasi sono sul progetto biancoceleste e sul futuro della società in termini di obiettivi: "Credo che questa rosa così come è strutturata potrebbe puntare ad uno dei primi 5, 6 o 7 posti del torneo. E' stata un'annata assurda: se la Roma è arrivata seconda, seguita da Milan e Samp, anche la Lazio avrebbe potuto dire la sua. Io credo che il presidente abbia le idee chiare e che nel breve voglia riportare il club a lottare per posizioni più prestigiose". Buoni propositi, e speranzose aspettative che nel caso di Stefano Mauri si sposano anche a sicure conferme. Lui è e resterà scolpito nella storia della Lazio.