Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Liverpool, Gerrard: "Saremo ad Amburgo il 12 maggio"

Liverpool, Gerrard: "Saremo ad Amburgo il 12 maggio"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 17 febbraio 2010, 18:452010
di Claudio Colla
fonte www.uefa.com
"Dobbiamo farci perdonare dai nostri tifosi"

Steven Gerrard, capitano del Liverpool, eliminata dalla Champions League a opera della Fiorentina e in assoluto una delle più temibili possibili avversarie per la vittoria finale dell'Europa League per Juventus e Roma, analizza ad ampio raggio la stagione dei Reds, finora avara di soddisfazioni, e carica l'ambiente in vista della competizione continentale, divenuta fondamentale per risollevare il brutto andamento dell'annata in corso: «In questa stagione non siamo stati costanti e non sta andando secondo i piani. Ma io come capitano, e l'intera squadra, vogliamo sollevare un nuovo trofeo. Daremo tutto per arrivare fino in fondo. Amburgo è una città speciale con un bello stadio. Chiunque sottovaluti la Europa League non fa per me perché io ho già sollevato la Coppa UEFA in passato. E' un trofeo speciale e quella del 2001 fu una finale stupenda. Speriamo di vivere un'altra esperienza come quella. Siamo usciti dalla Champions League per dei dettagli ma dobbiamo assumerci le nostre responsabilità, e per ripagare i nostri tifosi dovremo fare bene in Europa League, e aggiungere la finale di Amburgo.

Da leader della squadra questa è una sfida per me. Dovremo riportare il sorriso sulle facce dei tifosi». Sul prossimo avversario, l'Unirea Urziceni di Dan Petrescu: «Credo che in Europa il Liverpool abbia sempre avuto maggiori problemi contro le squadre meno conosciute, specialmente per il fattore sorpresa. Quella contro il Liverpool è una grande partita per l'Unirea, e cercheranno di sorprenderci. Ci penserà Rafa (Benítez, NdR) a far sì che la squadra sia pronta. Guarderemo molti video dei nostri avversari, e i profili dei giocatori - li analizzerà uno a uno. Non lascia niente al caso. Per quando sarà arrivato il momento del calcio d'inizio li conosceremo come le nostre tasche».