Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Massimo Chiesa: "Rosetti ottima designazione per il Milan"

Massimo Chiesa: "Rosetti ottima designazione per il Milan"TUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
lunedì 22 febbraio 2010, 15:482010
di Redazione TMW.
fonte Firenzeviola.it

Dopo la partita di ieri fra Fiorentina e Livorno, che ha presentato qualche polemica dal punto di vista arbitrale, Firenzeviola.it ha contattato l'ex fischietto internazionale Massimo Chiesa. Ecco le sue dichiarazioni.

Dopo la presunta testata ai danni di Marchini, Vargas rischia la prova televisiva?
"Penso di no, non ci sono state storie particolari. Ci sono caratteristiche specifiche perché si applichi la prova televisiva, ci deve essere una situazione che sfugge al controllo della terna arbitrale. Non mi sembra questo il caso, per cui se venisse utilizzata sarei stupito".

Come giudica in generale l'operato di ieri pomeriggio dell'arbitro Celi?
"Celi è un giovane di buone prospettive, ma sembrava meglio un paio di anni fa quando era un debuttante, adesso si è un po' impantanato. Quella di ieri era una partita difficile sulla carta, ma che alla fine non si è rivelata così. Ho sentito che ci sono state polemiche, ma non mi sembra che sia stata favorita una squadra o l'altra".

Torniamo a parlare di Ovrebo: un giudizio sulla sua direzione di gara. Si aspettava forse qualche azione in più contro l'Uefa da parte della Fiorentina o della Figc?
"Ovrebo è un pericolo pubblico, dovrebbe essergli impedito di arbitrare. E' scarso, arrogante e ripetitivo in certi errori. Ricordo la vicenda di Drogba, il fatto che poi l'attaccante sia stato squalificato per alcune giornate significa che Ovrebo era in malafede. Il fatto che da 5 anni sia considerato il miglior arbitro norvegese non porta a niente meritocraticamente, perchè il campionato norvegese è ad un livello scarso. Mi ricordo che Ovrebo danneggiò anche l'Italia, annullando un gol perfettamente regolare di Toni. Mercoledì oltretutto solo il comportamento corretto di Fiorentina e Bayern ha permesso che non succedesse niente di più grave in campo. Klose era talmente avanti che anche se l'errore l'ha fatto il guardalinee, un arbitro di esperienza se ne deve rendereo conto. L'assistente è da non far tornare, Ovrebo è già tornato fin troppe volte.
La proprietà della Fiorentina ha dei valori, ho ascoltato le dichiarazioni di Della Valle dopo la partita; protestare a cosa serve? Questo non è un complotto, qui c'è un arbitro scarso che non deve andare in giro. E' una cosa lapalissiana, che ha fatto il giro del mondo".

Parlando del ritorno a Firenze, che direzione di gara si aspetta?
"Qualsiasi arbitro non sarà influenzato dagli episodi dell'andata. Questa sarebbe stata una partita difficile a prescindere, a meno che il risultato dell'andata fosse stato una vittoria larga di una delle due squadre. Mi aspetto che non presenti strascichi di condizionamenti, la Fiorentina non deve aspettarsi favori. Dirò di più: la Fiorentina non mi è sembrata superiore al Livorno ieri, ma mi è sembrata superiore al Bayern, perciò a tutto per vincere".

Come considera la designazione di Rosetti per arbitrare il recupero fra Fiorentina e Milan di mercoledì prossimo?
"Rosetti è stato premiato come miglior arbitro mondiale: pur prendendo qualche topica ogni tanto, decisioni non molto in linea, direi comunque che va bene. La partita è fondamentale sia per i viola, che hanno avuto troppe battute d'arresto, sia per il Milan, che gioca molto bene come dimostrato ieri a Bari. Sarà una partita difficile, ma direi che la soddisfazione mi soddisfa; come mi avrebbe soddisfatto se fosse stato designato Rizzoli, o Morganti, o Tagliavento".