Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Maurizio Ganz: "Jovetic deve trascinare la Fiorentina"

Maurizio Ganz: "Jovetic deve trascinare la Fiorentina"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 3 febbraio 2010, 17:592010
di Redazione TMW.
fonte di Niccolò Gramigni per violanews.com

Prossima tappa per la Fiorentina: l'Inter.
Sarà una sfida ricca di fascino e difficile: questa sera, infatti, è in programma la semifinale di andata della Coppa Italia a Milano tra lo squadrone di Mourinho e la Fiorentina di Prandelli. A livello tecnico la differenza tra le due squadre è nettamente a favore della prima ma tutto può succedere come spiega - in esclusiva a Violanews.com - Maurizio Ganz.
Partiamo dal pareggio di Cagliari: più indicazioni positive o negative?
"Secondo me più indicazioni positive, il Cagliari è una squadra difficile da affrontare perché propone un bel calcio e non molla mai. Ho visto una buona Fiorentina anche se il momento è difficile".
Panchina d'oro ad Allegri, è d'accordo?
"Sì, secondo me è uno dei migliori allenatore e guida - insieme al Bari - la squadra più divertente d'Italia. Tra queste c'è anche la Fiorentina, quella attuale non è la vera squadra".
Da cosa dipende questo appannamento?
"Beh, quello che è successo a Mutu ha turbato molto il gruppo in generale. La perdita di un giocatore così importante si fa sentire anche a livello mentale e poi Mutu, nell'ultimo periodo, stava facendo grandi cose".
Per fortuna è tornato Jovetic...
"Adesso avrà una grande responsabilità, deve - con l'entusiasmo che ha - trascinare tutta la Fiorentina".
Chi non potrà trascinare la squadra è Antonio Cassano...
"Anche quella non è stata una notizia molto positiva per l'ambiente, la Fiorentina ha comunque i mezzi per far bene indipendentemente da Cassano".


Gilardino non sembra lucidissimo: come giudica questo momento?
"Per un attaccante non segnare è tremendo e provoca grande nervosismo. Lui però ha fatto sempre il suo dovere ed ha salvato tante volte la Fiorentina, adesso si è preso una...pausa. Sul suo valore nessuno deve dubitare, gli attaccanti vivono di periodi dove tutto va bene e periodi dove tutto sembra andare male".
Tra i nuovi acquisti l'unico inserito fin da subito è Felipe...
"Sì, Prandelli ama inserire i nuovi acquisti in modo graduale. Felipe risente del momento particolare della squadra ma secondo me è un ottimo giocatore. Così come sono forti Gamberini e Natali: conosco molto bene quest'ultimo, è un vero professionista e la Fiorentina ha fatto bene a non cederlo a gennaio".
Stasera Inter-Fiorentina...
"Sarà una bella partita, entrambe le squadre vogliono far bene. La Fiorentina tenterà di vincere la competizione, l'Inter vorrà fare altrettanto. I nerazzurri hanno un organico eccezionale ma sono convinto che la Fiorentina se la giocherà".
Cosa sarà determinante?
"Secondo me la sfida di ritorno a Firenze: aspetto che avvantaggia sicuramente la Fiorentina, giocare davanti al pubblico amico nella sfida decisiva può risultare decisivo".