Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, "in cima al mondo"

Milan, "in cima al mondo"TUTTO mercato WEB
© foto di MASCOLO/PHOTOVIEWS
venerdì 31 dicembre 2010, 08:192010
di Redazione TMW.
fonte Di Andrea longini per qsvs.it

Visita con tanto di foto ricordo alla torre più alta del mondo, il Burj Khalifa 828 metri, e poi allenamento a Memzar Beach nel caldo dei 25 gradi di Dubai. Procede il lavoro di recupero di Antonio Cassano, costretto però a fermarsi per un attacco di nausea: il 6 gennaio contro il Cagliari partirà dalla panchina, mentre la presentazione a stampa e tifosi non si terrà il 4 gennaio a Roma ma dopo la trasferta sarda a Milano. Brutte notizie per Massimiliano Allegri: Kevin-Pince Boateng ha accusato un problema di pubalgia e al rientro dopo la sosta non sarà disponibile. Contro la sua ex squadra il tecnico dovrà per forza di cosa schierare Seedorf alle spalle di Robinho e Pato nelle vesti di prima punta vista l'indisponibilità per squalifica di Ibrahimovic.

Aumentano con il passare delle ore le possibilità che l'Epifania porti in dono a Ronaldinho un'altra panchina e non un'altra squadra: diverse e forse inaspettate sono le difficoltà nelle manovre di divorzio dai colori rossoneri. Da una parte Roberto De Assis chiede per il fratello una sorta di buonuscita di 5 milioni di euro, dall'altra Adriano Galliani ha fissato il prezzo: chi vuole Ronaldinho sborsi 8 milioni di euro. In tutto questo i club brasiliani interessati al Gaucho hanno una scarsa disponibilità economica, ecco perché per l'addio definitivo, comunque scontato, si andrà per le lunghe. A proposito, da escludere il Paris Saint German e una fantomatica destinazione europea: checché ne dica il fratello-procuratore,  siamo di fronte all'eclissi di Ronaldinho dal calcio che conta.