Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mutu si riprende la Fiorentina: viola di misura sul Cagliari

Mutu si riprende la Fiorentina: viola di misura sul CagliariTUTTO mercato WEB
© foto di FEDERICO DE LUCA
domenica 5 dicembre 2010, 17:072010
di Alessio Alaimo

Si chiude sul punteggio di 1-0 la partita tra Fiorentina e Cagliari in scena al Franchi per la quindicesima giornata del campionato di serie A. I viola passano in vantaggio al 6'della ripresa con Adrian Mutu che torna al gol dopo trecentodiciannove giorni.

Parte subito forte la squadra di Sinisa Mihajlovic che all'8' mette i brividi al Cagliari: cross di Vargas dalla sinistra, Mutu dalla destra intercetta e tenta di servire Santana, ma Agazzi è bravo parare. Dopo circa sei minuti si fa vedere in avanti il Cagliari con Cossu che da calcio d'angolo trova la testa di Nené. Il brasiliano colpisce ma il pallone termine fuori. Boruc non era sulla traiettoria.

Al 18' la Fiorentina si affaccia in avanti con Donadel che serve Vargas il quale calcia in porta ma Agazzi para in due tempi e neutralizza la conclusione del peruviano. Un minuto dopo D'Agostino si munisce di goniometro e compasso e lancia Mutu in porta. Il rumeno però si fa anticipare dal portiere del Cagliari. Per i viola l'uomo più in forma sembra proprio Mutu, nonostante la squadra non riesca ad esprimersi al meglio. Il numero 10 della Fiorentina, al 22' si beve Canini e Biondini, entra in area ma scivola sul più bello. Il Cagliari chiude bene gli spazi e impedisce alla squadra di casa di prevalere sulle fasce. Gioca bene, forse a tratti meglio della Fiorentina, la squadra di Donadoni che al 25' prova a rendersi pericolosa con Nené il quale ci prova con un tiro dalla distanza ben intercettato da Boruc. Tre minuti dopo ci riprova la Fiorentina con Vargas che servito da Ljajic tenta di calciare in porta. La conclusione del peruviano però finisce sul fondo e non richiede l'intervento di Agazzi. Il Cagliari si copre bene e cercare di ripartire quando serve, a tratti impensierendo la Fiorentina alla quale forse nella prima frazione di gioco sarebbe servita una maggiore rapidità d'esecuzione.

Al 43' Adrian Mutu - in evidente posizione di fuorigioco - servito da un rasoterra di De Silvestri mette a segno il gol dell'1-0 viola, giustamente non convalidato dal direttore di gara, Peruzzo. Il primo tempo si chiude al 45' senza ulteriore tempo di recupero. Per l'attaccante rumeno però, la gioia del gol è solo rimandata. Al 6' della ripresa Astori atterra D'Agostino, così il direttore di gara concede un calcio di punizione alla squadra viola. Il centrocampista palermitano calcia in area la punizione, cercando e trovando la testa di Adrian Mutu che batte Agazzi e ritrova il gol dopo ben trecentodiciannove giorni.

Il Cagliari non ci sta e prova a reagire. All'8' Donadel commette fallo su Nainggolan, così viene concessa una punizione ai sardi. Della battuta se ne incarica Conti che impegna Boruc. Due minuti dopo si riaffaccia in avanti la Fiorentina: Vargas mette in area per Ljajic che colpisce di testa. Agazzi gli dice di no. La squadra di Donadoni si fa vedere in avanti a più riprese: al 19' Canini crossa in mezzo all'area viola, ma Boruc esce ed evita possibili pericoli per la sua squadra. Tre minuti dopo ci prova Biondini con un cross, ma anche in questo caso il portiere polacco si fa trovare pronto. Al 30' a mettere i brividi alla Fiorentina ci pensa Lazzari con un diagonale dalla sinistra che finisce di poco fuori lo specchio della porta. Al 32' la Fiorentina trova il gol del raddoppio con un bel destro al volo di Donadel, ma la rete non viene convalidata perché in occasione del tiro del capitano viola, Cristiano Zanetti - subentrato a D'Agostino al 27' - è in evidente posizione di fuorigioco e si rende partecipe dell'azione spostandosi con l'intento di fare strada alla conclusione di Donadel. In un primo momento i viola non capiscono che Peruzzo gli ha negato il gol del raddoppio e intenti a festeggiare, subiscono il contropiede del Cagliari con Matri che impensierisce Boruc. Ma anche in questa circostanza l'estremo difensore della Fiorentina è attento e neutralizza l'attacco rossoblù.

Inutile il forcing finale del Cagliari che al 47' rischia anche di subire il secondo gol a causa di una disattenzione difensiva. Vargas così si ritrova a tu per tu con Agazzi ma il pallone finisce sul corpo del portiere sardo. La partita si chiude al 50' sul punteggio di 1-0 per la Fiorentina che ritrova il suo fenomeno. Giù il cappello, Adrian Mutu è tornato.