Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Nazionale, l'elogio di Sacchi a Prandelli

Nazionale, l'elogio di Sacchi a PrandelliTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
domenica 30 maggio 2010, 17:282010
di Claudio Colla

Ascoltato in diretta telefonica da Sky Sport 24, l'ex-CT della nazionale italiana Arrigo Sacchi si lancia in un sentitissimo elogio nei confronti della prossima guida tecnica azzurra Cesare Prandelli, che, come noto, rileverà il posto di Marcello Lippi dopo la fine dell'avventura sudafricana; Sacchi ha ricordato il lavoro in tandem con lo stesso Prandelli svolto durante gli anni di Parma (nel corso delle stagioni 2002/03 e 2003/04, quando lo stratega di Fusignano fu direttore tecnico dei gialloblù): «Cesare è un gran lavoratore, intelligente e abilissimo, e conosce bene questo mestiere: quando lavorammo insieme arrivarono due quinti posti consecutivi decisamente inaspettati, e lui seppe valorizzare giovani di grande prospettiva come Gilardino e Marchionni; il mio ricordo nei suoi confronti è splendido sia dal punto di vista tecnico sia sotto il profilo tecnico, e non posso che augurargli il meglio.

Naturalmente il mestiere di CT è ben diverso da quello dell'allenatore di club: ad aiutarlo dovrà essere tutto il movimento calcistico italiano, partendo dal concedere maggior spazio ai giovani promettenti di quanto non stia facendo ora».