Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Palermo, Zamparini: "Maxi Lopez era nostro. Miccoli? Contratto a vita"

Palermo, Zamparini: "Maxi Lopez era nostro. Miccoli? Contratto a vita"TUTTO mercato WEB
© foto di Buffa/Image Photo Agency
mercoledì 5 maggio 2010, 19:152010
di Giuseppe Castro
fonte itasportpress.it

Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, a pochi giorni dalla sfida con la Sampdoria che puo' regalare alla città siciliana il sogno della Champions, si è confessato in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it, parlando anche di mercato e di altro ancora.

Presidente Zamparini siete vicini a un traguardo storico per Palermo e per la Sicilia, teme per domenica più l'avversario o qualche potere esterno che possa ostacolare la vostra rincorsa alla Champions?
"Non ci sono poteri esterni in maniera assoluta, sta solo nelle gambe dei giocatori, siamo pronti alla sfida contro la Sampdoria".

Senza il calcio milionario di adesso che ha ristretto la lotta per lo scudetto a sole 4 squadre, pensa che il suo Palermo avrebbe potuto emulare le gesta del Cagliari, del Verona o della Sampdoria?
"Si ma purtroppo adesso è impossibile, tenga conto che quando sono entrato io nel calcio circa 24 anni fa le società di serie B per il Totocalcio prendevano 4 miliardi delle vecchie lire e quelle di serie A, 5 miliardi a testa. In quel caso Palermo o Catania avrebbero potuto vincere il tricolore ma visto che oggi Juve, Milan e Inter fatturano 240 milioni, il Palermo 70 e il Catania 40 non ce ne per nessuno"

E' pronto a far firmare a Miccoli un contratto a vita?
"Ha già il contratto a vita, spero e penso che possa morire calcisticamente a Palermo"

Il Catania ha deciso di vendere Martinez mentre molti vogliono Lopez, tra gli acquirenti c'è anche lei?
"Lopez l'ho trattato prima che andasse al Barcellona quando stava al River Plate, ma adesso non ci serve l'argentino perché abbiamo già Cavani, Hernandez, Miccoli e Budan. Martinez non ci piace. Fare affari col Catania è impossibile perché la loro cassa è cara e inavvicinabile. Lo Monaco è bravo a vendere i suoi pezzi pregiati"

Catania salvo, Palermo in Europa, può definirsi il riscatto della Sicilia?
"Calcisticamente si, per quanto riguardo il contesto sociale l'immagine è distorta dalla realtà. Io posso dire di non aver mai avuto problemi e di essermi trovato sempre bene in questa terra"