Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, i soliti contratti

Roma, i soliti contrattiTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 11 febbraio 2010, 14:192010
di Alessio De Silvestro

Se Sparta piange, Atene non ride. Questo è l'umore dei tifosi nella Capitale. E' pur vero che la Roma sta andando benissimo in Campionato, Inter permettendo, ma comunque le perplessità societarie, ancora regnano nell'atmosfera Romana e Romanista. La Lazio inizia un nuovo ciclo con Reja, anche se i problemi contratti, come il caso Ledesma, o del fuggitivo Pandev pesano sul bilancio Lotitiano. I Giallorossi invece ne hanno di casi spinosi all'orizzonte.

Totti ha firmato fino al 2014 e quindi su quel versante tutto sistemato, ma già da qui a breve si dovrà discutere e molto per mezza squadra. Andando per ordine, a giugno di quest'anno scadranno i contratti di: Taddei, Julio Sergio, Cassetti, Artur, Lobont, Esposito, Toni, Burdisso e Tonetto, senza considerare che anche nel 2011 ce ne saranno di casi particolari da sistemare, prima che i calciatori possano sentirsi liberi di accasarsi dove vorranno. Solo per fare dei nomi celebri, nel 2011 scadranno i contratti di: Perrotta, Mexes, Andreolli e lo stesso Caludio Ranieri che potrebbe sentirsi libero, magari di abbracciare il sogno Nazionale. A giorni si prevede un incontro con Taddei e potrebbe rinnovare, anche se l'insistenza di Palermo e Fiorentina non passano inosservate, e lo stesso Julio Sergio, dopo una stagione più che positiva di offerte ne sta ricevendo molte e di clamorose. Il Campionato vede la Roma si a ridosso dell'Inter, ma possiamo dire con certezza, che le vittorie più importanti si giocheranno nelle stanze di Trigoria e con penna alla mano.