Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Santarelli: "E' vero, la Roma mi cerca"

Santarelli: "E' vero, la Roma mi cerca"TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
lunedì 5 luglio 2010, 21:142010
di Riccardo Mancini

Lo scorso 30 giugno è scaduto il contratto di uno dei talenti cresciuti nel vivaio laziale. Si tratta di Simone Santarelli, il quale, intervenendo a Noi Biancocelesti, in onda su Radio Erre 2, ha sferrato un durissimo attacco alla gestione Lotito-Coletta del settore giovanile della Lazio ed ha svelato l'interesse della Roma nei suoi confronti, indiscrezione anticipata dalla redazione di TMW qualche giorno fa: "Dall'oggi al domani mi sono ritrovato in questa situazione. Dopo essere stato un anno in prestito in C1 al Gallipoli, sono stato richiesto dal Paris Saint Germain e mi sono recato per una settimana in Francia, dove il ritiro andò molto bene e mi fu offerto immediatamente una bozza di contratto. Il PSG aveva offerto circa 350mila euro, ma, di fronte ad una richiesta così, non se ne fece più nulla. Secondo me il motivo principale da cui sono nati attriti, sfociati poi nella situazione che ho poi vissuto, risale a quando firmai il mio primo contratto, allorché nei primi quattro mesi non mi pagarono lo stipendio, una volta perché c'erano stati dei problemi, un'altra volta avevano sbagliato il conto corrente, finché non venni a sapere che mi avevano fatto firmare un contratto falso, facendomi firmare un modulo scaduto".

Il muro contro muro, però, è andato avanti: "Rifiutato il PSG, non mi è stato permesso di andare in varie squadre di C1, che avevano fatto offerte per il prestito o la comproprietà. Adesso mi ritrovo senza contratto, senza offerte e sono stato due anni senza giocare. Potete immaginare quanto possa pesare tutto questo per un ragazzo di 22 anni... In pratica mi devo 'ricostruire' e si può dire che la Lazio mi abbia rovinato la carriera. Anzi meglio non dire la Lazio, ma specificare le persone che sono entrate negli ultimi anni, vale a dire chi la dirige e chi è a capo del settore giovanile... Dice questo uno che è tifoso della Lazio da sempre...".

L'ex portiere biancoceleste ha poi un consiglio: "A un giovane che si accosta alla Lazio proporrei di andare direttamente alla Roma... Non potrei essere contento di vederlo con quella maglia, ma, considerando il rapporto che hanno con i ragazzi e il fatto che gli danno quello di cui hanno bisogno... Alla Lazio invece non è così e non a caso da molto nessuno riesce a salire...".

A proposito di Roma, i giallorossi sono sulle sue tracce: "E' vero, la Roma mi cerca, mi ha proposto di firmare con loro un contratto e di andare in prestito in serie B o Lega Pro. Ma io ci sto riflettendo su, per me sarebbe una grandissima opportunità, certo, ma da tifoso Laziale non sarebbe facile. A breve prenderò una decisione definitiva. In ballo ci sono anche Monza e Figline".