Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Al Palermo non basta Sirigu. Floro Flores sblocca, il Genoa sorride

Al Palermo non basta Sirigu. Floro Flores sblocca, il Genoa sorrideTUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
domenica 13 marzo 2011, 17:012011
di Alessio Alaimo

Il Genoa sorride, il Palermo di meno. La squadra di Ballardini torna alla vittoria dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa subita contro l'Inter; i rosanero vanno in crisi perché non trovano il successo da ben cinque partite.

La gara è subito vivace. Le due formazioni si danno battaglia fin dai primi minuti, con il Genoa che mette i brividi al Palermo nei primi secondi di gioco quando Kaladze lancia Palacio nell'area di rigore rosanero. Sirigu è disattento, ma Munoz è bravo a contenere il suo ex compagno di squadra ai tempi del Boca Juniors. A svegliare il Palermo ci prova Fabrizio Miccoli al 4' con un diagonale che finisce fuori.

Al 6' prima tegola per Serse Cosmi, che causa infortunio perde Mattia Cassani e lo sostituisce con Matteo Darmian.

Entrambe le squadre appaiono propositive, nessuno ci sta a perdere. All'11' è di nuovo Palacio ad impensierire i rosanero approfittando di una disattenzione difensiva, ma questa volta Sirigu si fa trovare pronto e neutralizza l'argentino. Il Palermo prova a reagire, sfruttando la corsia laterale sinistra, presieduta da Federico Balzaretti che si dimostra una spina nel fianco dei difensori genoani. Al 34' Darmian cambia gioco sull'altra fascia per Balzaretti che mette in mezzo un pallone pericoloso ben parato da Eduardo. Sette minuti dopo la stessa azione si ripete, ma a parti invertite. Con Criscito che serve nell'area rosanero una sfera insidiosa neutralizzata da Sirigu e da un attento Migliaccio.

Nella ripresa il Genoa parte subito forte con Floro Flores che al 2' impegna Sirigu. Un minuto dopo il Palermo tenta l'affondo con Hernandez, che si beve la difesa rossoblù, si accentra e calcia. Ma il sinistro del numero 9 rosanero finisce di poco fuori.
Serse Cosmi decide di mischiare le carte e così al 9' sostituisce Fabrizio Miccoli con Ilicic.
Al 18' gli uomini di Ballardini chiamano Sirigu agli straordinari. Sugli sviluppi di una punizione calciata da Veloso, Konko intercetta di testa ma il portiere sardo, da pochi metri, con una prodezza, dice di no all'ex giocatore del Siviglia.
La sveglia rosanero suona al 22' quando Ilicic si rende autore di una bella combinazione con Pastore. El Flaco però, giunto sull'out sinistro, perde tempo e non riesce a servire un Abel Hernandez tutto solo al centro dell'area. Intanto Ballardini sostituisce Konko con Rafinha.

Il Palermo soffre la pressione genoana e al 31' subisce il gol decisivo: Dainelli serve Marco Rossi in area, che a sua volta appoggia per Palacio a cui Sirigu dice di no. La sfera però finisce tra i piedi di Floro Flores che deve solo calciare in porta. Dopo aver subito l'1-0 i rosanero provano a reagire. Cosmi cambia Hernandez con Pinilla e proprio il cileno dopo il suo ingresso illude i compagni. Pastore semina il panico nella difesa del Genoa, appoggia per il numero 51 che calcia alto tra la delusione rosanero.
I quattro minuti di recupero concessi da Romeo non servono al Palermo per uscire dalla crisi. Ma, rispetto alla gara di domenica scorsa contro la Lazio, quella rosanero, è apparsa un'altra squadra. Una squadra che ha ritrovato alcuni uomini chiave come Bovo, Munoz e Sirigu. Intanto il Genoa sorride e respira.