Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

DI Marzio: "A Preziosi piace però Delio Rossi e intriga Bisoli"

DI Marzio: "A Preziosi piace però Delio Rossi e intriga Bisoli"TUTTO mercato WEB
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
giovedì 17 febbraio 2011, 12:002011
di Redazione TMW.
fonte Di Gianluca Di Marzio per VirgilioSport

E' stato il mio primo derby di Genova, mi sono emozionato, non lo dimenticherò facilmente. Quell'atmosfera davvero unica, quegli sguardi, quei sorrisi, quella gioia, quella delusione, quella sfida che mi avevano descritto dal fascino contagioso e che infatti ti entra dentro fin da subito, fin da quando metti piedi a Marassi, gli striscioni cominciano a materializzarsi e ti resta fino all'uscita quando vedi gli sconfitti abbandonare il Ferraris a testa bassa aspettando la rivincita e i vincitori suonare i clacson per le vie della città. Questo derby poi lascerà davvero il segno: per la Samp, soprattutto, che ha finito con il debuttante Zaza (19 anni, gioca in Primavera) in attacco nella notte in cui Pazzini segnava a Firenze il gol del successo interista, con Garrone insultato e preso a sputi da qualche scalmanato. Assolvo Di Carlo, non lo ritengo responsabile di un gioco che non decolla, troppi i cambiamenti e tutti in un reparto -quello offensivo- per non concedergli ancora tempo per incidere e plasmare la sua nuova Samp. Il derby, invece, rivaluta il mercato del Genoa, anche quello estivo: Eduardo si e' ritrovato nella partita più difficile, Kaladze e' una sicurezza che farebbe comodo ancora ad Allegri e Rafinha ha finalmente estratto dal cilindro quei colpi che in Germania faceva con una certa regolarità. A Gennaio, poi, Preziosi ha ritoccato nei punti giusti il suo giocattolo con Floro Flores (vedremo poi Federico Rodriguez e Boselli) e soprattutto Kucka, una forza della natura.

L'estate scorsa si era fatto sotto anche il Napoli ma senza troppa convinzione, un mese fa l'ha spuntata il Genoa spendendo sui 4 milioni e garantendosi muscoli e polmoni a volontà. E poi il derby numero 103 ha rivitalizzato anche Ballardini, allenatore forse troppo musone per entrare nel cuore della Nord ma finalmente in grado di dare un gioco alla sua squadra e, chissà, forse di meritarsi qualche possibilità in più di restare. A Preziosi piace pero' Delio Rossi e intriga Bisoli, gli hanno proposto Di Matteo mentre chiedeva informazioni su Ranieri e nella lista c'e' anche Mihailovic, tante idee nello stile di un presidente dalle mille tentazioni. Con un derby vinto in più tra i ricordi e un allenatore in più, il suo, nei pensieri per il futuro. Appuntamento alla prossima Lanterna, e' stato bello esserci.