Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Ag.Ljajic: "Il prossimo anno lui e Jovetic protagonisti"

ESCLUSIVA TMW - Ag.Ljajic: "Il prossimo anno lui e Jovetic protagonisti"TUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
lunedì 9 maggio 2011, 16:102011
di Alessio Alaimo

Stagione disgraziata quanto inaspettata, per la Sampdoria di Riccardo Garrone che con la sconfitta di ieri rimediata in extremis contro il Genoa, ha praticamente un piede e mezzo in serie B. Ad analizzare la situazione dei blucerchiati, ai microfoni di TuttoMercatoWeb ci pensa l'agente di due calciatori della Samp - Volta e Padalino - Giorgio Parretti. "Una grande ed organizzata società come la Sampdoria - analizza Parretti - non meriterebbe questo. Però è mancato qualcosa, anche se finché non si concludono gli ultimi centottanta minuti non è il caso di dare per morta una squadra non ancora condannata dalla matematica. Guardate il film di ieri, Lecce-Napoli e Genoa-Samp, tutto negli ultimi minuti: evidentemente l'annata non è l'ideale. Anche se la partenza degli attaccanti si è fatta sentire più del dovuto. Se ho sentito i miei assistiti? Sono anche andato a trovarli, mi sembrava che fossero pronti, sereni e concentrati per affrontare la partita, ma sono stati fatali gli extratime del primo e del secondo tempo".

Il prossimo anno, in casa Samp, potrebbe essere rivoluzione.
"Penso che comunque fosse andata la stagione, la struttura, intesa come palco calciatori, sarebbe stata modificata. Di questo ne sono convinto, a prescindere dalla serie A o dalla serie B. Credo che la società, sotto questo aspetto, abbia le idee chiare".

Volta potrebbe fare ancora parte della Sampdoria?
"In qualità di agente, parlare di mercato in questo momento, mi sembra irriguardoso nei confronti della società. Il compito dell'agente è salvaguardare gli interessi del calciatore, ma in sintonia con la società. Poi Volta è in comproprietà con il Parma e andrà risolta questa situazione. Tra l'altro, fra Parma e Sampdoria, ce ne sono anche altre. Bisognerà attendere la fine del campionato per poi definire eventualmente la situazione".

La Lazio del suo Biava è caduta al Friuli.
"Commentavo con Beppe stamattina la partita. Quando le cose non devono girare non girano. La squadra ha preso due gol fotocopia e nel momento di maggior pressione c'è stato il calcio di rigore parato dal portiere dell'Udinese. Peccato, anche se reputo la Lazio una delle più belle realtà del campionato italiano".

Nel suo caso è superfluo parlare di mercato.
"Esatto, lì stiamo troppo bene con presidente e allenatore. Meglio rivolgere le attenzioni ad altri calciatori. Perché Beppe sta benissimo alla Lazio (sorride,ndr)".

E quindi le rivolgiamo a Ljajic della Fiorentina.
"Come sopra. Non abbiamo nessuna intenzione di abbandonare la viola, anche perché penso che tutto ciò che è accaduto quest'anno sia servito al ragazzo per crescere. La nostra idea è quella di fare un grande campionato, il prossimo anno.
Sarà un calciatore significativo per la Fiorentina della prossima stagione, è un calciatore che può incidere sul risultato della squadra. E poi la viola è una grande società. Ljajic ha capito tante cose e spero che Jovetic sia una gradita sorpresa per la Fiorentina".

© Riproduzione riservata