Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Bari, Parisi: "Pronto a rinnovare a tutte le condizioni"

ESCLUSIVA TMW - Bari, Parisi: "Pronto a rinnovare a tutte le condizioni"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
martedì 8 marzo 2011, 15:432011
di Raimondo De Magistris
Intervista a cura di Raffaella Bon

Chiamato tre anni fa da Antonio Conte e Giorgio Perinetti, Alessandro Parisi è uno di quei calciatori che più di tanti altri ha a cuore la delicata situazione del Bari. Il calciatore, in un momento così difficile, non ha alcuna intenzione di creare problemi alla società col suo rinnovo del contratto e per questo s'è detto pronto siglare un nuovo accordo a prescindere dalla categoria: "A Bari sto benissimo, sono tre anni che sto qui. Ho passato bei momento e ho sposato la causa. Spero di potermi ancora rendere utile per questa maglia e spero che si possa puntare su di me anche in caso di retrocessione. Lavoro sempre e mi impegno con costanza per dimostrare che possono puntare su di me come giocatore e come uomo".

Hai subito accettato il progetto Bari?
"Quando arrivai si era parlato di un progetto importante che includesse la risalita, ma non era previsto vincere subito. Invece, sia per capacità che per fortuna, è arrivata la promozione in tempi record. E' stata un'esperienza bellissima. Quest'anno abbiamo avuto tante difficoltà. Dopo che Perinetti è andato via abbiamo cercato di proseguire sulla strada intrapresa, ma non è andata nel modo giusto. Nonostante i risultati, la società mi ha dato tanto. Anche io a loro, spero di continuare in futuro".

Sei stato anche infortunato, ma subito hai stretto i denti per tornare subito in campo...
"Si, ho avuto questo infortunio che è stato l'unico stagionale e mi ha tenuto fuori 40 giorni. Visto il momento negativo ho accelerato il mio ritorno. Ho voluto dare una mano ai miei compagni stringendo i denti. Ogni tanto accuso qualche problema fisico. Ho voglia di mettermi in discussione e aiutare la squadra. Siamo in una classifica che nessuno si immaginava e quindi do una mano sia fuori che dentro il campo".

Ma a Bari ci credete ancora nella salvezza?
"Più si va avanti e più diventa impensabile, ma noi ci dobbiamo credere. Con il cambio di allenatore è arrivata la scossa.. Siamo scesi in campo in queste partite con grinta e voglia di sudare e abbiamo messo in difficoltà anche i nostri avversari, ma nel calcio serve un pizzico di fortuna che noi non abbiamo".

© Riproduzione riservata