Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Mazzola: "Maicon e Stankovic decisivi stasera"

ESCLUSIVA TMW - Mazzola: "Maicon e Stankovic decisivi stasera"TUTTO mercato WEB
mercoledì 23 febbraio 2011, 11:202011
di Gianluigi Longari
fonte Intervista di Raffaella Bon

In vista della partita di questa sera contro il Bayern Monaco, abbiamo intervistato una vecchia gloria nerazzurra come Sandro Mazzola per avere delle impressioni riguardo la preparazione dell'Inter alla sfida.
"Mi aspetto una partita non facile, dove dovranno stare molto attenti allo spirito degli avversari, vogliosi di rivincita dopo lo scorso anno. Bisognerà stare attenti a Ribery e Schweinsteiger".

Le piace l'Inter di Leonardo?
"Direi che mi piace a tratti, non ha nemmeno lui mai potuto avere la rosa al completo a disposizione, un po' come Benitez. Leonardo però ha avuto il gran merito di sapere trovare da subito l'amalgama con i giocatori".

Stasera che partita prevede?
"E' difficile ipotizzare che partita sarà: posso solo dire che mi aspetto una squadra che voglia vincere e che scenderà per farlo con giusta la grinta e determinazione. Penso che Maicon e Stankovic da una parte, e Ribery dall'altra risulteranno decisivi".

Pazzini se lo aspettava così forte?
"Dai tempi dell'Atalanta mi è sempre piaciuto, ha sempre avuto grandi doti e posso dire che sinceramente non mi aspettavo che si ambientasse tanto alla svelta. Ha dimostrato di essere un ragazzo bravo ed intelligente".

Il mercato di gennaio è stato fruttuoso
"Direi di qualità: sono arrivati tre giocatori che possono dare un ottimo apporto in vista della volata scudetto. Quando ti chiami Inter, l'obiettivo non può essere che quello di vincere. Sempre".

© Riproduzione riservata